Tu sei qui

White Motorcycle Concept, test superati per l’elettrica da 400 km/h

La WMC250EV di White Motorcycle Concepts Ltd intensifica i test, con l'obiettivo di battere il record di velocità

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


La presentazione di giugno non era un fatto meramente mediatico ma una seria dichiarazione d'intenti. La moto elettrica di White Motorcycle scende ancora in pista per dei test in vista del tentativo di battere il record di velocità, previsto per l'anno prossimo.

RECORD NEL MIRINO

Dopo la presentazione è venuta l'ora delle prime prove per la WMC250EV, la moto elettrica della società di ingegneria britannica White Motorcycle Concepts che intensifica lo sviluppo del veicolo, in vista dell'ambizioso obiettivo di stabilire una serie di nuovi record mondiali di velocità. La prova di velocità è in programma per la prossima estate, sul Salar de Uyuni in Bolivia.

La WMC250EV è una rivoluzionaria moto a propulsione elettrica e al momento ha completato con successo le prove iniziali. In sella al prototipo in fibra di carbonio, a Bruntingthorpe Proving Ground, il fondatore dell'azienda e amministratore delegato Rob White. I test sono andati per il meglio, senza problemi sia durante lo shakedown sia dopo i testi più completati. Il programma passa ora alla fase successiva, dove la moto elettrica verrà messa alla prova più duramente a diverse velocità.

FATTORE ARIA

Per battere il record di velocità e andare più veloci dei rivali, l'aerodinamica è fondamentale, come la potenza. E infatti la WMC250EV è in grado di superare i 400 km/h in assetto finale, grazie anche a una soluzione che aggira il problema della resistenza dell'aria. Come abbiamo già visto, questa è una moto con il buco ed è la sua caratteristica principale: il sistema V-Air di WMC a bassissima resistenza utilizza un grande condotto al centro della moto che spinge l'aria attraverso il veicolo, riducendo la resistenza aerodinamica del 70% rispetto a una moto tradizionale.

Le implicazioni positive di questa tecnologia nell'industria automobilistica sono ampie ed estese. La moto dispone anche di un'unità motore D-Drive che alimenta la ruota anteriore, che a sua volta rende possibile lo sfruttamento dell'energia di frenata rigenerativa. Nella sua configurazione finale, la WMC250EV sarà dotata di un sistema ad alta tensione da 800v, ma per la prima fase di test sta utilizzando un sistema a bassa tensione (60v) che produce 100 kW. La previsione degli ingegneri di White Motorcycle Concepts è quella di di ottenere una potenza due volte e mezzo maggiore.

NUOVO APPROCCIO

Il programma di WMC ha trovato l'importante supportato di diverse aziende leader mondiali nel settore degli sport motoristici. Uno dei fattori più importanti nello sviluppo della moto elettrica è stato quello di correlare con successo i dati di fluidodinamica computazionale (CFD) con i risultati di un test reale. Nel frattempo il team della White Motorcycle Concepts prosegue il suo intenso programma di test, in vista del record mondiale di velocità, preceduto da un tentativo di record britannico all'inizio del 2022.

In caso di successo, la WMC250EV potrebbe cambiare il modo in cui i produttori di moto approcciano la progettazione dei veicoli nel prossimo decennio, grazie alle sue emissioni di CO2 notevolmente ridotte e alle possibilità che offre per accelerare l'essenziale decarbonizzazione dell'industria motociclistica a livello globale. Infatti, l'azienda di Northampton sta lavorando su progetti stradali e le sue tecnologie brevettate sono già state incorporate in varianti stradali. Un annuncio con ulteriori dettagli su questo è previsto a breve, si dice già per ottobre.

"Siamo lieti dei progressi fatti finora con la WMC250EV - ha detto Rob White - Siamo stati incoraggiati dalla grande accoglienza che il lancio della moto ha ricevuto nel mese di giugno, e l'alto livello di interesse che il progetto ha ottenuto successivamente. Si tratta di una moto completamente su misura, è fantastico che funzioni in modo perfetto. Stiamo adottando un approccio misurato e controllato al nostro programma di test e, dati i risultati che abbiamo ottenuto fino ad oggi, la mia fiducia sta crescendo tutto il tempo che avremo successo”.
Voxan Wattman e Max Biaggi sono avvisati: il loro record di velocità potrebbe essere in pericolo.

Articoli che potrebbero interessarti