Tu sei qui

SBK, Toprak: “Non ho nulla contro Rea e non cerco polemiche”

“Dopo Magny-Cours non ho voluto alimentare tensioni sui social. Se penso alla penalità sorrido. Adesso concentrarmi su questo weekend, dato che stiamo faticando”

SBK: Toprak: “Non ho nulla contro Rea e non cerco polemiche”

Share


Toprak Razgatlioglu ha chiuso il venerdì di Barcellona guardando tutti dall’alto della classe, tanto da centrare il miglior tempo. Le premesse sono ottime, ma lui preferisce mantenere i piedi ben ancorati a terra, dal momento che al Montmelò ci sono alcuni aspetti da valutare, così come tante incognite. La prima è rappresentata dalla pista, che sta mettendo a dura prova i piloti, come lui stesso ha sottolineato.

“Ho chiuso al primo posto oggi, ma non importa. Quello che conta è che ci sono tanti problemi di grip al posteriore e penso che questa cosa valga anche per gli altri. Il problema è la pista problema, scivola tantissimo e andiamo in grande difficoltà con la posteriore. Durante la giornata ho lavorato da subito in ottica gara, ma non è semplice. Abbiamo valutato infatti le diverse soluzioni per domani, cercando di capire le sensazioni. Dovremo quindi compiere un passo avanti, anche se l’inizio non è stato male”.

L’attenzione si sposta poi su Rea e i fatti di Magny-Cours.

“Non ho nulla contro Rea e non cerco alcuna polemica. Sui social non ho infatti postato foto, video o risposte dopo l’accaduto. La mia mente è focalizzata su questo round e con Johnny ho un ottimo rapporto, infatti ci siamo parlati. Ovvio che dispiace per come è andata a Magny-Cours, infatti se ci penso sorrido più che arrabbiarmi. Mi spiace perché avevo vinto tre gare di fila e alla fine mi è stata negata una vittoria su una delle mie piste preferite. Magny-Cours però è alle spalle e ora conta solo Barcellona”.

In Spagna Toprak arriva con sette lunghezze di vantaggio.

“Il mio obiettivo non è il Mondiale, ma arrivare a vincere 10 gare. Al momento ho conquistato 8 successi e ne vorrei ancora due. Come detto penso ad una gara per volta, senza guardare troppo in là. Rimango concentrato su me stesso, cercando di dare sempre il massimo come fatto. Purtroppo qua non abbiamo svolto i test e di conseguenza dobbiamo colmare il gap”.

Articoli che potrebbero interessarti