Tu sei qui

MotoGP, Marquez: "non mi sto divertendo, mi godo un paio di giri, o una curva"

"Con il dolore non si gode. L'obiettivo è quello di godere di più. Quando lo farò, andrò più veloce. Aragon è stato un grande fine settimana ma a Misano torneremo alla situazione reale, perché non guido ancora come voglio"

MotoGP: Marquez: "non mi sto divertendo, mi godo un paio di giri, o una curva"

Share


Marc Marquez non si sta divertendo, e non lo nasconde. Ed il fatto che ad Aragon abbia lottato contro Bagnaia per la vittoria non maschera la sofferenza dell’otto volte iridato per non potersi battere al suo livello.

"Aragón è stato un grande fine settimana e ci ha dato una motivazione in più per continuare i nostri progressi - ha affermato, poi ha aggiunto - ma a Misano torneremo alla situazione reale, perché non guido ancora come voglio. Già nella FP1 capirò dove sono, l’obiettivo ovviamente è essere vicini ai migliori”.

Non è felice, Marc, lui che interpreta al meglio il mantra ‘correre divertendosi”.

“Attualmente sto gareggiando e sto cercando di migliorare il mio livello, ma non mi sto divertendo - conferma - Mi godo un paio di giri o una curva. Con il dolore non si gode. L'obiettivo è quello di godere di più. Quando lo farò, andrò più veloce".

Come riuscirci, al momento, è il problema.

“Al momento il piano è come migliorarsi, specie dopo Austin ci sarà un po’ di tempo e proverò a lavorare su me stesso. Ora, devo riposare tre giorni dopo ogni gara; poi mi alleno due giorni e volo in un altro circuito. Non è così che ho lavorato in passato. Il piano A è lavorare su me stesso”.

Dopo il Gran Premio ci saranno due giorni di test, martedì e mercoledì prossimo, durante i quali Marquez dovrebbe provare un nuovo motore.

“Questi test saranno utili per introdurre le novità, ma parliamo di una moto-prototipo. Ed in questo momento dobbiamo lavorare sia sulla moto che su me stesso. Se continuerò a faticare fisicamente sarà più difficile portare avanti il lavoro”.

Articoli che potrebbero interessarti