Tu sei qui

Honda Hornet, depositato il nome, ritorna la storica naked?  

Honda ha depositato la richiesta di rinnovo anche per l'utilizzo del nome Hornet, ma non per gli Stati Uniti

Moto - News: Honda Hornet, depositato il nome, ritorna la storica naked?  

Share


Dopo le speculazioni sulla Honda Transalp, ne arrivano di nuove ma questa volta sul possibile ritorno di un altro storico modello dell'Ala Dorata, la Hornet. Si mormora infatti di un progetto per la naked che, tra metà anni '90 e inizio nuovo millennio, è stato un modello di successo. Ma negli USA potrebbe avere un nome più evocativo.

TANTE NOVITÀ

L'autunno si fa sempre più caldo per i motociclisti e soprattutto per i fan di Honda. Per il momento però ci si deve accontentare dei cosiddetti rumor, che arrivano da quei corridoio dove le porte non restano mai chiuse e fanno scappare pettegolezzi. Insomma le solite anticipazioni che però alla fine si rivelano affidabili. Come quelle relative alla nuova NT1100, crossover sviluppata attorno al motore bicilindrico della Africa Twin e già messo a disposizione della cruiser CMX Rebel e al già annunciato probabile ritorno della Transalp, che oltre a riesumare questo storico nome manterrebbe anche la sigla XL750L.

La enduro stradale colmerebbe una mancanza di offerta con le gomme tassellate di media cilindrata, dove invece le concorrenti sono presenti con nomi che riportano ai fasti del passato. Il motore è un inedito bicilindrico di 755 cc con prestazioni rapportate a quelle della più grande Africa Twin. Ma non è finita qui, anzi. Come spesso accade in casa Honda, con un motore si sviluppa una gamma di modelli e dovrebbe succedere anche in questo caso.

CARRAMBA

Novità nella novità, nei corridoi si dice che il nuovo propulsore andrebbe ad alimentare una roadster, attualmente soprannominata CB750S ma che potrebbe riportare su strada un altro nome storico di Honda: Hornet. Proprio quella naked prodotta dalla casa giapponese nelle cilindrate 250, 600 e 900 dal 1996 al 2006. Piano con gli entusiasmi: per ora non ci sono ancora immagini a provare queste indiscrezioni, ma ci sono i documenti relativi al deposito del nome Hornet a livello globale, con una sola eccezione. Infatti, rispetto a Transalp, per Hornet i discorsi sono diversi. Come si è detto, il bicilindrico da 755 cc andrebbe ad alimentare anche una roadster che al momento viene chiama CB750S.

NOME EVOCATIVO

Il nome Hornet è stato registrato in tutti i mercati principali con la sola eccezione degli Stati Uniti, dove il nome Hornet non sembra trasmettere gli stessi entusiasmi di CB750, riportando alla memoria l'iconico modello degli anni 70. Infatti sembrerebbe che CB750 abbia un fascino evocativo rispetto a Hornet e quindi nel mercato USA la naked dovrebbe seguire questa denominazione. Ma non è così certo e poi c'è quella "S" che è l'incognita. Potrebbe suggerire un motore performante con una componentistica ciclistica e un equipaggiamento tecnologico top di gamma.

Oppure, dal punto di vista estetico una semi carenatura ma non dallo spirito retrò, se dovesse esistere anche una Hornet S. Spulciando l'almanacco Honda, nel 2006 l l'Ala Dorata aveva lanciato una nuova versione, la HornetS o CB600S, una versione turistica con anteriore da 17” dotata di cupolino e un motore con qualche cavallo in più. Non è stata però fortunata perché l'estetica non ha mai riscontrato il favore dei motociclisti. Se la Transalp come sembra debba riprendere le linee della Africa Twin, potremmo immaginare allora che la CB750S/Hornet possa derivare dalla NT1100, come modello stradale parzialmente carenato.

QUANDO ARRIVA

Non lo sappiamo ma vogliamo anche calmare le facili esaltazioni. Non è detto che Honda intenda rilanciare sul mercato simultaneamente due nomi di grosso calibro come Transalp e Hornet, rischiando che si cannibalizzino a vicenda come due primedonne. Più facile allora che la Transalp, della quale si parla da più tempo, sia la prima a fare la sua apparizione, seguita dalla CB750S/Hornet. Con che intervallo di tempo? Se non sappiamo quando arriverà la prima, figuratevi se sappiamo quando arriverà la seconda. La tempistica delle domande di marchio per Transalp e Hornet è arrivata poco dopo quella per i diritti sul nome NT1100, che si certo non mancherà a Eicma, quindi si potrebbe pensare a una programmazione di lancio simile. Non sarebbe sorprendente ricevere a breve notizie più precise riguardo Transalp e CB750S/Hornet del prossimo futuro.

Articoli che potrebbero interessarti