Tu sei qui

SBK, Iker Lecuona a un passo dalla firma con Honda in Superbike

Con ogni probabilità sarà lo spagnolo a raccogliere il testimone di Bautista e nei prossimi giorni potrebbe già arrivare l’annuncio, resta invece da capire il futuro di Leon Haslam

SBK: Iker Lecuona a un passo dalla firma con Honda in Superbike

Share


C’è una sola Casa che non ha ancora annunciato i propri piloti per il prossimo anno. Stiamo parlando della Honda, chiamata a trovare il sostituto Alvaro Bautista in ottica 2022. Come ben sappiamo lo spagnolo ha deciso di tornare in Ducati, di conseguenza HRC è stata costretta a trovare un’alternativa.

A quanto pare il nome c’è e nei prossimi giorni potrebbe essere annunciato. Stiamo parlando di Iker Lecuona, attualmente impegnato in Tech3. A fine stagione lo spagnolo dovrà salutare la MotoGP, dal momento che KTM e Poncharal hanno deciso di puntare sulla coppia Gardner-Fernandez.

Proprio per questo motivo, il pilota di Valencia si è dovuto guardare attorno per trovare una soluzione. In merito al suo 2022, in occasione del weekend di Aragon, il pilota ha detto: Ora il mio futuro è chiaro, a breve l’annuncio”. A quanto pare il suo futuro si chiama Honda, non MotoGP, ma Superbike.

Il responsabile HRC Kuwata, insieme a Leon Camier e Alberto Puig hanno deciso di puntare sulle qualità del giovane classe 2001, affidandogli la CBR 1000 RR-R per la prossima stagione. Le parti si sono parlate di recente al Motorland di Aragon e nei prossimi giorni arriverà molto probabilmente la notizia legata all’ingaggio.

Resta invece da capire cosa Honda deciderà di fare con Leon Haslam, anche lui in scadenza di contratto. Da una parte si potrebbe proseguire con il britannico, che fin dall’inizio ha curato il progetto di sviluppo della moto giapponese. Dall’altra invece si potrebbe optare per un cambio radicale nel team factory, ovvero spostare Leon nella squadra di Midori Moriwaki e affiancare a Lecuona un altro pilota.

In questo caso però, con due piloti nuovi, sarebbe come ripartire da zero col progetto CBR. A Honda la decisione finale.   

Articoli che potrebbero interessarti