Tu sei qui

Tesla: raggi laser al posto dei tergicristalli, è (quasi) realtà

Depositato un progetto per la pulizia "pulsata" di detriti. Tesla continua a stupire... con i raggi laser!

Auto - News: Tesla: raggi laser al posto dei tergicristalli, è (quasi) realtà

Share


Certi ingegneri hanno il cervello che fuma talmente tanto che, a volte, hanno delle idee semplicemente geniali. Questa volta, anche se parliamo di Tesla, non andremo a disquisire di colonnine di ricarica superpotenti, autonomie mostruose o nuove auto. No, questa volta tocca ad una curiosità che da una parte fa sorridere, ma dall'altra fa esclamare un "non ci credo, ma sarà vero"? Siete pronti? Avreste mai detto che al posto dei tergicristalli, avreste potuto mettere dei... raggi laser?

Raggi laser? Già, proprio così!

Proprio così, Tesla ha ottenuto un brevetto per utilizzare il laser per detergere i cristalli delle proprio automobili in gamma e non solo. La notizia è stata in un primo momento riportata lo scorso mercoledì dal sito Electrek , per poi essere ripresa dalle altre testate. Tesla ha dunque depositato un brevetto negli Stati Uniti. Il titolo? "Pulizia laser pulsata di detriti accumulati su articoli in vetro in veicoli e gruppi fotovoltaici". Il deposito risalirebbe addirittura al novembre del 2019, ma non è mai trapelato nulla.

Pannelli fotovoltaici: ecco una buona notizia

Se poi andiamo a cercare nel passato recente, troveremo il pick-up Tesla Cybertruck. Dove vogliamo arrivare? Che quest'ultimo era, guarda caso, privo di tergicristalli. Una coincidenza? Forse sì, forse no, fatto sta che questa tecnologia potrebbe per assurdo già essere pronta. E' poi interessante scoprire come questo sistema di pulizia laser brevettato da Tesla, potrebbe trovare altre applicazioni. L'oggetto del brevetto, come avrete letto, parla solo di parabrezza e vetri auto, ma anche di pannelli fotovoltaici. La cosa dunque si farebbe interessante anche per altri settori. Pensiamo alla sporicizia ed ai detriti che si accumulano sui pannelli solari. Una tecnologia simile, consentirebbe di diminuire la manutenzione stessa dei pannelli. Staremo a vedere... di certo questa tecnologia potrebbe fare la felicità di molti. Chissà come l'avranno presa i produttori di tergicristalli piuttosto.

Articoli che potrebbero interessarti