Tu sei qui

Moto3, Aragon: vince Foggia. Disastro Acosta che Garcia: entrambi a terra

È il terzo successo dell'anno per Dennis che ha battuto Oncu e Sasaki, ora è a 58 punti da Pedro in campionato. Antonelli chiude 5° davanti a Migno

Moto3: Aragon: vince Foggia. Disastro Acosta che Garcia: entrambi a terra

Share


La gara di Aragon della Moto3 ha avuto tanti protagonisti, sia in positivo che in negativo. Fra i primi entra di diritto Dennis Foggia che ha conquistato la sua terza vittoria stagionale in una gara in cui ha dimostrato di avere non solo velocità ma anche intelligenza. Partito 14° ha rimontato sul gruppo e ha saputo rispondere agli attacchi di Oncu, che si è dovuto accontentare del 2° posto, davanti a Sasaki.

È stata una gara incredibile, soprattutto l’ultimo giro. Lui era forte in frenata, ma la mia moto velocissima. Volevo vincere ed è stato speciale. Volevo ringraziare la squadra, la mia famiglia e mio papà” ha detto Dennis

Fra i protagonisti negativi ci sono invece Pedro Acosta e Sergio Garcia. Il leader del campionato è caduto a 4 giri dalla fine, coinvolgendo nell’incidente anche Artigas. A quel punto Garcia aveva davanti a sé un’occasione d’oro per riaprire il Mondiale, ma l’ha sprecata, finendo a terra all’ultimo giro. Così Acosta rimane al comando con 46 punti di vantaggio su Garcia, Foggia recupera tanto ed è a 58, ma quando ormai rimangano solo 5 gare alla fine.

LA GARA - Binder sfrutta la pole e si mette al comando davanti a Rodirgo e Garci,a Migno è 3°, 10° Antonelli. Garcia tenta l’attacco su Darryn, ma sbaglia la staccata e rientra 4°. Acosta è 8°.

Al 2° giro c’è Rodrigo a imporre il suo passo davanti a Garcia, Migno sale in 3ª posizione, mentre Antonelli scende in 13ª, davanti a Fenati. Andrea non si ferma e si mette al 1° posto.

Al 3° giro Salac cade alla curva 12, mentre Oncu si porta al comando dopo una bella rimonta. Garcia è 4° davanti ad Acosta, protagonista di un contatto in sorpasso su Rodrigo.

Dopo 5 giri c’è ancora Oncu davanti, con Garcia e Acosta alle sue spalle. Migno è 6° davanti a Foggia, Fenati è 10°.

Al 6° giro Artigas è al 3° posto dietro a Oncu e Garcia e davanti ad Acosta. All’ultima curva Rodrigo cade perdendo il posteriore, Fenati è costretto ad andare lungo per non prenderlo e rientra 26°.

A 10 giri dalla fine c’è Artigas in testa, Oncu è 2° davanti a Garcia, Guevara e Foggia. Con Xavi davanti a fare il passo, il gruppo alle sue spalle è scatenato, con il solo Acosta più attendista. Cade Tatay a 9 giri dalla fine.

A 7 giri dalla fine Dennis Foggia è in testa alla gara per la prima volta, partendo dalla 14ª posizione. Garcia e Acosta continuano a braccarsi l’uno con l’altro.

A 5 giri dalla fine Oncu è al comando seguito da Garcia e dalla coppia del team Leopard, ma in un paio di curve Artigas e Dennis si mettono davanti a Sergio.

A 4 giri dalla fine il colpo di scena: Pedro Acosta cade alla curva 5 cercando di superare Artigas e buttando a terra anche Xavier.

L’ultimo giro inizia con Foggia davanti a Oncu, Garcia e Guevara. Deniz riesce a passarlo, mentre Garcia cade sprecando un occasione d’oro, Foggia riesce a passare di nuovo Oncu in fondo al rettilineo di ritorno e va a vincere. Sul podio di sono Oncu e Sasaki, poi Guevara con Antonelli e Migno 5° e 6°. Nepa chiude 8°, a punti anche Fenati e Rossi, 14° e 15°.

Articoli che potrebbero interessarti