Tu sei qui

Ecco la Moto Guzzi V100 Mandello! La sport tourer del futuro

Siamo a Mandello del Lario per l'anteprima della nuova sport tourer Moto Guzzi V100 Mandello. Ecco le prime immagini e il video con i dettagli della moto

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


A metà tra roadster e sport-tourer: ecco la Moto Guzzi V100 Mandello, moto particolarmente interessante che oggi è stata mostrata alla stampa in quel di Mandello del Lario. Sappiamo ancora poco della moto, ma dal vivo appare veramente ben fatta ed interessante, oltre al fatto che vanta soluzioni tecniche di primo livello. Andiamo per gradi, e vediamo cosa sappiamo di questa nuova moto.

Motore V90 da circa 110 CV

La nuova Moto Guzzi V100 Mandello vanta il "classico" motore bicilindrico con V di 90°, con cilindrata poco superiore a 1.000 cc. Dotato di quattro valvole per cilindro, è raffreddato a liquido e vanta la distribuzione a doppio albero a camme. Sarà in ogni caso un motore estremamente "pastoso" nell'erogazione, così da poter essere sfruttato in qualsiasi condizione, ma con la potenza giusta per divertire, spingere forte fuori dalle curve e avere la giusta coppia in caso di sorpassi con passeggero e pieno di bagagli. Si parla di circa 110 CV, mentre non si sa nulla in merito alla coppia massima.

Di sicuro, possiamo notare delle sospensioni di alta qualità. Marchiate Ohlins, vantano la regolazione elettronica. Facile dunque immaginare dei riding mode che andaranno a modificare l'assetto della moto con un semplice click (il monoammortizzatore posteriore è in posizione laterale). Non mancano le solite pinze radiali all'anteriore, per assicurare frenate potenti e modulabili. Le ruote, sono da 17". Quanto alle sovrastrutture, abbiamo un cupolino veramente minimalista, che però è regolabile elettronicamente. Interessanti le alette site ai bordi del serbatoio e della carenatura, per deviare l'aria. La strumentazione, non poteva che essere TFT, così da poter controllare e tenere tutto sotto controllo, anche con l'ausilio di una app.

Confermato il "baffo" anteriore, a tubo di LED, segno distintivo delle "ali" delle ultime aquile di Moto Guzzi. Quanto alla posizione degli ospiti a bordo, notiamo una sella passeggero sita in posizione più alta. Sicuramente sarà poi possibile equipaggiare la moto con delle borse laterali, per renderla ancora più turistica. Naturalmente sarà disponibile anche una versione "standard", priva di sospensioni elettroiche. A distanza di pochi giorni dalle prime foto dunque, ecco la versione definitiva. Naturalmente la vedremo a EICMA, il 23 Novembere 2021.

Articoli che potrebbero interessarti