Tu sei qui

MotoGP, Marquez: "Ad Aragon non conterà il passato, ma solo il presente"

"Adesso è tutto diverso, dovrò avere il giusto approccio". Pol Espargarò: "In passato volevo battere la Honda ad Aragon, adesso ci sono sopra e sarà davvero interessante"

MotoGP: Marquez: "Ad Aragon non conterà il passato, ma solo il presente"

Share


Marc Marquez sa di avere una grande opportunità ad Aragon. Lo spagnolo ha dominato le quattro edizioni dal 2016 al 2019 ed ha ovviamente dovuto saltare quella del 2020, quando era ancora lontano dalle piste ed alle prese con l'infortunio al braccio destro. Abbiamo già parlato di quanto i numeri possano essere dalla parte di Marc su un tracciato sinistrorso come quello di Alcaniz, ma c'è da dire che quanto avvenuto in Austria e poi a Silverstone potrebbe in qualche modo convincere lo spagnolo ad avere un approccio più conservativo. 

I due passaggi a vuoto pesano molto sulla classifica e soprattutto sulla psiche dello spagnolo, che deve ritrovare la strada perduta e riassaporare il gusto della vittoria che finora si è potuto gustare in questo 2021 solo al Sachsenring, nel suo salotto di casa. Compiere un terzo errore consecutivo sarebbe quasi imperdonabile e Marc lo sa bene.

"Aragon è sempre una pista dove mi piace correre e abbiamo avuto ottimi risultati in passato - ha dichiarato Marquez - ma non possiamo fare affidamento su quello che abbiamo fatto in passato, nel 2021 arriviamo qui in una situazione diversa quindi devo approcciare il weekend nel modo corretto, vedere il mio livello e vedere cosa stanno facendo i nostri avversari".

I ricordi legati al Motorland sono in ogni caso magnifici per Marquez, che qui ha vinto cinque volte in MotoGP ed una in Moto2. 
"È bello tornare a correre a MotorLand dopo aver perso i round nel 2020 e spero di poter offrire su un bello spettacolo per i fan. Nelle ultime gare sono stato più vicini ai primi, quindi l'obiettivo è quello di continuare così e vedere cosa è possibile fare domenica".

Il suo compagno Pol Espargarò arriva in Spagna dopo aver vissuto il miglior weekend da quando è in sella ad una Honda. La pole position conquistata a SIlverstone e la gara molto solida che ha portato avanti gli trasmettono la tranquillità e la carica necessarie per affrontare la tappa di Aragon con maggiore ottimismo rispetto alla prima parte di stagione. 

"Sono molto entusiasta di correre ad Aragon - ha detto Pol - il weekend di Silverstone è stato fantastico per noi. In passato la Honda è stata la moto che stavo cercando di battere ad Aragon e ora la sto guidando, quindi sono molto interessato a vedere cosa possiamo fare insieme questo fine settimana".

La luce in fondo al tunnel sembra sempre più vicina per il binomio Honda-Espargarò. 
"Stiamo arrivando in un buon momento dopo l'ottimo weekend di Silverstone e sono entusiasta di tornare correre di nuovo. Continuo a lavorare per finire la stagione al meglio e continuare ad imparare".

Articoli che potrebbero interessarti