Tu sei qui

Ducati Scrambler Desert X Concept, ora il look è da vera dakariana

Suggestiva creazione di Rubberdust per la Ducati Scrambler Desert X, con una livrea speciale che rievoca le avventure dei rally raid degli anni '80

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


Non sappiano ancora se quest'autunno vedremo la Scrambler Desert X tra le novità 2022 di Ducati, nel frattempo per qualcuno potrebbe essere una  moto perfetta per affrontare le sabbie del raid Dakar e ha realizzato una grafica da competizione dal sapore evocativo.

DALL'ELEFANTE AL MAMMUT

Avevamo visto la Ducati Scrambler Desert X come concept bike in occasione di Eicma 2019. Ora si torna a parlare di questo possibile nuovo modello non tramite vie ufficiale ma grazie ai creativi di Rubberdust. Specializzati nella personalizzazione grafica di moto offroad, crossover ed enduro stradali, hanno pensato a una livrea da competizione per il futuro modello Ducati.

L'effetto è accattivante anche grazie a quella grafica evocativa che richiama le Cagiva Elefant protagoniste della Dakar delle origini, grazie a piloti come Edi Orioli. E anche il nome della grafica è un forte richiamo alle moto di quell'epoca: Rubberdust ha battezzato la sua opera Mammut.

SUGGERIMENTO O RICHIESTA?

Dopo aver creato delle livree speciali per la nuova Aprilia Tuareg 660, i creativi di Rubberdust hanno sviluppato il proprio concept grafico per la Ducati Scrambler Desert X, in attesa dell'arrivo della sua versione definitiva. Il risultato è di sicuro effetto è chissà che non sia stimolante per Ducati, portandola a produrre un nuovo modello, appositamente preparato per affrontare il segmento delle enduro di grossa cilindrata e appositamente progettata e preparata per la guida fuoristrada.

Questa iniziativa è un suggerimento per Ducati o una richiesta da Ducati? Dal 2019 non si è più saputo nulla sugli sviluppi della Scrambler Desert X, anche per colpa della pandemia da coronavirus e delle sue conseguenze e potrebbe essere arrivata l'ora del suo lancio. 

NOVITÀ 2022

Fin dal suo esordio come concept bike, la Scrambler Desert X ha riscontrato il favore del pubblico, sorpreso nel vedere un modello con i tasselli, la forcella dalla lunga escursione e il cerchio da 21 davanti. A Ducati è precluso l'uso del nome Elefant dal momento che è di proprietà di MV Agusta, ecco perché Rubberdust ha chiamato Mammut la sua grafica.

Scendendo nei dettagli tecnici, anche se dalla fabbrica di Borgo Panigale non trapelano informazioni, sappiamo che il motore è il bicilindrico di 1.100 cc della Scrambler standard, con una erogazione maggiore dei suoi 86 CV. Per quanto riguarda la ciclistica, nche il telaio in tubi d'acciaio viene mutuato dalla Scrambler. Non manca una moderna dotazione elettronica proveniente da Bosch, con diversi sistemi di assistenza alla guida.
Dopo due anni di silenzio questo dovrebbe essere quello giusto per il lancio della versione definitiva? Se lo sarà, dovremmo vedere la Scrambler Desert X tra le protagoniste della Ducati World Premier 2022.

Articoli che potrebbero interessarti