Tu sei qui

SBK, SSP600, a Magny-Cours vince Gonzalez. Paura per Bernardi e Cluzel

Gonzalez vince una gara interrotta alla fine del primo giro per la caduta di Bernardi, Aegerter e Cluzel. L’italiano e il francese, coscienti, sono stati portati in ospedale per un check-up: da valutare un problema alla schiena per Bernardi e alla cervicale per Cluzel.

SBK: SSP600, a Magny-Cours vince Gonzalez. Paura per Bernardi e Cluzel

Share


Come in gara-1 ieri, anche oggi la gara della Supersport è iniziata con uno spavento: alla fine del primo giro, Alex Bernardi, partito dalla pole e al comando della gara, scivola all’ultima chicane e coinvolge anche i suoi primi inseguitori, Dominique Aegerter e Jules Cluzel. Seguono attimi di tensione con Bernardi e Cluzel rimasti momentaneamente a terra e portati, coscienti, prima al centro medico per un check-up e poi in ospedale a Nevers per ulteriori controlli: da valutare un problema alla schiena per Bernardi e alla cervicale per Cluzel.

Per Aegerter invece la caduta lascia uno scarico sistemato in tempo record dal team prima della ripartenza della gara fissata, come ieri, a 12 giri. Al nuovo restart, lo svizzero mantiene la vetta della gara ed è seguito costantemente da Manuel Gonzalez. Lo spagnolo del team ParkinGO rompe gli indugi negli ultimi due giri, sferrando l’attacco decisivo per la vittoria a poche curve dalla conclusione, difendendosi su Aegerter all’ultima curva per conquistare la prima vittoria della sua carriera in Supersport. Gonzalez diventa anche il primo spagnolo a vincere in Supersport dal 2010. Per Aegerter il secondo posto gli permette comunque di aumentare il gap in campionato su Odendaal, incapace di ripetere la rimonta fatta ieri e solo sesto alla fine.

Sul podio con Gonzalez e Aegerter c’è Can Oncu, che con il suo primo podio nella categoria diventa così il terzo pilota più giovane a salire sul podio nella storia della Supersport. Quarto Oettl, che ha perso la battaglia con il compagno di squadra, quinta la MV Agusta di Niki Tuuli. Odendaal, sesto, è seguito da Caricasulo, Verdoia, De Rosa e Sebestyen. Tra gli italiani, a punti Mandredi, 11°, e Fuligni, 15°, mentre Montella chiude 21°.

La classifica finale di gara-2 della Supersport 600

Articoli che potrebbero interessarti