Tu sei qui

SBK, Dosoli: “Preoccupante il ritardo nella penalità a Toprak”

Andrea Dosoli commenta la penalità data a Toprak Razgatlioglu – e richiesta da Kawasaki – che è costata al turco la vittoria nella Superpole Race: “Toprak ha meritato in pista la tripletta, è dispiaciuto ma lo accetta”

SBK: Dosoli: “Preoccupante il ritardo nella penalità a Toprak”

Share


La domenica della Superbike si infiamma con la comunicazione, avvenuta dopo la fine di gara-2, della retrocessione di Toprak Razgatlioglu di una posizione nella classifica della Superpole Race, con la vittoria così assegnata a Jonathan Rea. Una penalità, richiesta dalla Kawasaki, giunta a 4 ore dalla fine della gara e che Yamaha, tramite le parole di Andrea Dosoli, giudica “preoccupante” per le tempistiche di comunicazione. Ovviamente ci dispiace, Toprak ha meritato in pista la tripletta, è stato un grande”, ha spiegato Dosoli. “Dalle immagini che ci hanno fatto vedere, è evidente che sia passato sul verde, ma è preoccupante la tempistica con cui è stato comunicato, in quanto c’è un certo tempo per poter informare il pilota. È preoccupante anche il fatto che lo abbiano fatto partire dalla pole position quando, se avessero applicato correttamente il regolamento, sarebbe dovuto partire in seconda posizione".

Quando voi l’avete appreso, siete andati in direzione gara a chiedere chiarimenti?
“Non si può fare un appello. Abbiamo ricevuto la notifica alle 15.04. È preoccupante che una notifica del genere sia arrivata con 4 ore di ritardo”.

E se questa fosse stata l’ultima gara del Mondiale con, ipoteticamente, 2-3 punti in ballo?
“Bisogna evitare di fare questi errori, dobbiamo essere tutti più vigili e verificare che tutti rispettino questa regola”.

Toprak che cosa ha detto?
“Ovviamente è dispiaciuto, è un errore e lo accetta, è comunque consapevole del valore mostrato in pista e va a casa con il sorriso”.

Articoli che potrebbero interessarti