Tu sei qui

SBK, Redding all’attacco nella FP3 di Magny-Cours, Rea a mezzo secondo

Scott precede le Yamaha di Toprak e Gerloff nell’ultimo turno di libere, mentre 5° Lowes seguito da Locatelli, 7° Davies, 10° Rinaldi, 11° Bautista

SBK: Redding all’attacco nella FP3 di Magny-Cours, Rea a mezzo secondo

Share


È la FP3 della Superbike ad alzare il sipario sul sabato mattina di Magny-Cours. Nell’ultimo turno di libere disponibile, Scott Redding ha recitato la parte di protagonista, siglando all’ultimo tentativo disponibile il crono di 1’36”393. L’alfiere Aruba è riuscito a trovare nel finale lo spunto per piegare la concorrenza, rifilando 285 millesimi alla Yamaha di Razgatlioglu.

Il turco è quindi il primo degli inseguitori seguito da ruota da Garrett Gerloff, nuovamente nei piani alti della classe dopo due round in ombra. Chissà mai che questa prestazione non posso essere di buon auspicio per l’americano, che in classifica ha la meglio su Johnny Rea.

Stamani il Cannibale non è riuscito ad andare oltre il quarto tempo a quasi mezzo secondo dalla vetta. Per l’esattezza sono 420 i millesimi incassati dal portacolori Kawasaki, che nel finale non ha trovato la zampata giusta per agganciare la vetta.

In una FP3 con pista asciutta, nonostante le gocce di pioggia del mattino, ritroviamo poi con i migliori Andrea Locatelli. Dopo un venerdì un po’ tribolato, stamani il bergamasco ha confermato la fiducia mostrate nelle ultime gare, archiviando le libere in sesta posizione alle spalle di Lowes con sette decimi.

Nella top ten c’è poi anche spazio per Chaz Davies, autore del settimo crono, braccato da Sykes e Haslam, mentre Rinaldi con la Ducati chiude i primi dieci posti. Resta fuori invece Alvaro Bautista, seguito dalle Ducati di Bassani e Rabat, poi Folger.

Articoli che potrebbero interessarti