Tu sei qui

SBK, Toprak e la Yamaha mettono in guardia Rea a Magny-Cours

Il turco è il più veloce nella FP2 davanti alla Ducati di Redding, mentre Rea non va oltre il terzo tempo a tre decimi dalla vetta, 4° Davies, poi Haslam e Sykes, 7° Gerloff, 9° Rinaldi, 11° Locatelli seguito da Bautista

SBK: Toprak e la Yamaha mettono in guardia Rea a Magny-Cours

Share


Nel segno di Toprak, proprio così! Il turco chiude in bellezza il venerdì di Magny-Cours, centrando il riferimento della sessione in 1’37”138. L’alfiere Yamaha regola quindi la concorrenza, precedendo di 208 millesimi la Ducati di Scott Redding.

In terza posizione, con 288 millesimi di gap, si inserisce quindi Johnny Rea. Il Cannibale della Kawasaki ha la meglio sulla Ducati di Chaz Davies, autore di un sorprendente quarto tempo davanti a un super Leon Haslam. Non male il britannico, il migliore in casa Honda davanti a Sykes e Gerloff. 8° Lowes, mentre Rinaldi e van der Mark chiudono la top ten. Rimane fuori dai primi dieci Locatelli, 11° davanti a Bautista e Bassani.   

15:51 Colpo di reni di Redding allo scadere che conquista il secondo posto a 208 millesimi dalla Yamaha di Toprak, mentre Rea è terzo seguito da Davies e Haslam.   

15:50 Rea cerca il tempo ed è secondo alle spalle di Toprak con 288 millesimi di ritardo dalla vetta.

15:50 Terzo a sorpresa Haslam, mentre 4° Redding.

15:49 Toprak si migliora in 1’37”138. Alle sue spalle rimane Davies, mentre 4° Gerloff.   

15:48 Due minuti alla conclusione del turno. Rinaldi passa ora in sesta posizione, mentre Redding è settimo alle sue spalle con 330 millesimi di ritardo dalla vetta. 

15:45 Caduta per Nozane, il quale riesce però a ripartire. Ricordiamo che questa è la prima volta che Kohta corre a Magny-Cours. Nel frattempo mancano 5 minuti al termine della sessione. 

15:42 Problemi tecnici per van der Mark in curva 11. L'olandese si ferma e torna al box con un mezzo di servizio. 

15:40 Davies si migliora ulteriormente, solo 14 millesimi lo separano da Toprak. 3° Sykes poi Lowes, Rea, Redding e van der Mark. 

15:38 Classifica con distacchi molto contenuti quando macano poco più di dieci minuti al termini. In un secondo ben 13 piloti.

15:36 Locatelli si prende l'ottavo posto a 357 millesimi dalla vetta. Dietro di lui Rinaldi e Gerloff. Soltanto 12° Bassani, poi Bautista, Mahias e Folger. 16° Rabat.

15:34 Chaz risponde e torna nuovamente secondo alle spalle di Toprak. Il gallese accusa 102 millesimi dalla Yamaha del turco. 

15:33 Sykes e la BMW salgono al secondo posto precedendo la Ducati di Davies. 

15:31 Toprak all'attacco! Miglior tempo per il turco in 1'37"469. Lo seguono Davies e Lowes.

15:28 Gerloff si migliora, ma rimane sempre ottavo seguito dalla Ducati di Bassani. 5° Rea, poi Rinaldi Redding e Gerloff.

15:24 Ecco la classifica quando mancano poco più di venti minuti al termine del turno. Davies sempre in testa, mentre Haslam accende un casco rosso al primo settore, ma poi arriva lungo.

15:20 Davies e la Ducati resistono per il momento in vetta,  mentre si registra un lungo di Rabat.  Al momento lo spagnolo del team Barni è 16° a un secondo e otto decim dalla testa. Decimo Locatelli, 12° Gerloff. 

15:15 Classifica ristretta con undici piloti in un solo secondo. Settimo Locatelli, nono Bassani, fuori dalla top ten Rinaldi, attualmente 11° davanti a Sykes. 

15:13 Gran balzo di Chaz Davies che conquista la leadership in 1'37"658. Il gallese precede Lowes e van der Mark, mentre Rea è quarto. Sale ora in sesta posizione Redding, preceduto dalla Yamaha di Toprak.

15:10 Johnny Rea piazza la zampata portandosi a soli 71 millesimi dalla vetta. Il Cannibale è secondo preceduto dalla BMW di van der Mark, 4° Toprak, 15° Redding.

15:09 Lowes risponde e si prende il comando in 1'37"764,  dietro di lui la BMW di van der Mark. 

15:07 Bautista parte con il miglior tempo in 1'38"693 seguito da Leon Haslam a sei decimi.

15:05 Ci siamo, parte ora il turno con Haslam il primo a scendere in pista seguito da Cresson e Ponsson. 

14:45 La sessione scatterà alle ore 15:05. Il personale addetto sta infatti ripulendo la pista a causa della presenza di olio in pista dovuta alla rottura di una moto della SSP300 nel turno precedente.

14:30 Tra mezz'ora scatta la seconda e ultima sessione del venerdì della Superbike. Pista ora completamente asciutta rispetto all'umido del mattino.

Il sipario si alzerà alle ore 14:55, quando scatterà la FP2 della Superbike. Si riparte dal crono fissato al mattino da Johnny Rea, che nel finale di sessione ha regolato la concorrenza con il riferimento del turno. Una FP1 a dir poco complicata, complice le condizioni del tracciato con pista umida per tutto il turno.

Leggi QUI quanto accaduto nel corso del mattino. Di seguito la classifica iridata, che vede Rea e Toprak in testa a pari punti, seguiti da Redding a 38 lunghezze.  

Articoli che potrebbero interessarti