Tu sei qui

Benelli: una sportiva elettrica (dalla Cina) per battere gli e-scooter

La consociata QJ Motors ha depositato i disegni definitivi della 7000D che sono molto fedeli al concept presentato al Salone di Pechino lo scorso giugno

Moto - News: Benelli: una sportiva elettrica (dalla Cina) per battere gli e-scooter

Share


Nei piani di Benelli è prevista la produzione di una moto elettrica che per ora resta top-secret ma potrebbe derivare dalla sportiva elettrica che abbiamo già visto.

IL FUTURO DI PESARO

Fin dalle sue origini, Benelli si è sempre contraddistinta per la produzione di modelli innovativi, sviluppati con un occhio proiettato nel futuro. Quel futuro che vuole – e deve, anche per volontà delll'UE – essere sempre più eco sostenibile. Ecco perché nel listino della casa di Pesaro prima o poi dovrà fare il suo debutto un modello elettrico. Tra l'Italia e la Cina, dove ha sede Qianjiang Motorcycles, proprietaria della gloriosa casa marchigiana, si sono fatti diversi ragionamenti al riguardo e un primo risultato potrebbe aver già fatto la sua passerella. Nel giugno scorso infatti in occasione del salone di casa a Pechino, la consociata QJ Motors ha mostrato la QJ7000D, prototipo di moto sportiva con motore elettrico. Pochi giorni fa QJ ha depositato i disegni del brevetto che sono molto fedeli al concept bike.

SPORTIVA ELETTRICA

Benelli potrebbe debuttare nella mobilità elettrica con una moto elettrica? Il modello sarebbe già pronto, mancherebbero solo alcune modifiche, rebranding a parte, per differenziarla dalla cugina cinese. QJ7000D è il nome della concept e non è ancora confermato che il modello definitivo mantenga questa denominazione, nonostante il design sia molto per lo più identico. Sono stati mantenuti il faro a LED sdoppiato, la carenatura angolare, lo spazio di stivaggio al posto del serbatoio del carburante e un codino sospeso verso l'alto.

Lo spazio di carico sotto al serbatoio è una soluzione intelligente e pratica e permette di sistemare un casco integrale. La posizione di guida è da vera sportiva con una sella sdoppiata, semimanubri pedane leggermente arretrate. Cerchi in lega da 17 pollici, forcella a steli rovesciati, forcellone che lavora con un monoammortizzatore e freni a disco completano la ciclistica.

PRIMI NUMERI

Nel brevetto della QJ7000D trapelano anche alcuni numeri: la potenza è di 10 kW (13,2 CV), circa quella di una moto a benzina da 125 cc. La moto elettrica può raggiungere una velocità massima di 100 km/h e una autonomia di 100 km. La ciclistica è quella di una tradizionale moto sportiva: cerchi in lega da 17”, forcella a steli rovesciati, freni a disco a petalo.

Si dice inoltre che la moto elettrica di QJ Motors sia equipaggiata con un pacchetto hardware premium. Vista la completezza del design e delle informazioni, è probabile che la QJ7000D faccia presto il suo debutto ufficiale in Cina, per poi debuttare nel mercato occidentale con il marchio Benelli.

 

Articoli che potrebbero interessarti