Tu sei qui

MotoGP, Savadori: "La caviglia mi limita, pensavo di stare meglio"

"Se potrò correre domenica? Decideremo turno dopo turno cosa fare. Silverstone non mi aiuta, nei cambi di direzione sento molto dolore"

MotoGP: Savadori: "La caviglia mi limita, pensavo di stare meglio"

Share


Non è stata una giornata facile per Lorenzo Savadori, tornato in sella dopo l’operazione al malleolo destro fratturato nel GP di Stiria. Le sue condizioni fisiche non sono certo buone e nel primo turno di libere è riuscito a fare solo 11 giri, 7 nel secondo.

Mi aspettavo di stare meglio - ha ammesso il pilota dell’Aprilia - A casa ho fatto il massimo per arrivare il più pronto possibile, ma quando guidi una MotoGP stressi molto la caviglia e oggi non mi sono trovato bene”.

Silverstone, poi, non è esattamente un circuito favorevole per chi ha qualche problema fisico.

Certamente la pista non aiuta, ci sono dei cambi di direzione ad alta velocità dove spingi sulle caviglie e sento dolore - ha confermato Lorenzo - Mi aspettavo di essere più a posto, ma certe cose le capisci solo in sella e per guidare una MotoGP al 100% devi stare bene. In FP2 ho girato poco per non peggiorare la situazione, sicuramente la caviglia mi sta limitando.

E l'ultimo tempo in entrambe le sessioni è la cartina tornasole delle sue difficoltà. La strada verso la gara è solo all’inizio e tutta in salita, Savadori non sa se arriverà alla fine.

Oggi ho preso degli antidolorifici, domani magari faremo degli altri trattamenti, inoltre stiamo modificando lo stivale e la posizione in sella sulla moto - ha detto - Se potrò correre domenica? Decideremo turno dopo turno cosa fare, l’obiettivo è cercare di diminuire il dolore in modo da potere guidare in modo normale”.

Articoli che potrebbero interessarti