Tu sei qui

MotoGP, Mir: "giornata negativa, ma c'è margine per migliorare in tutti i settori"

Mir: "Non aver mai corso qui con una MotoGP ha influito, ma non è l'unica ragione dei risultati di oggi". Rins: "difficile dire se posso replicare il risultato di due anni fa".

MotoGP: Mir: "giornata negativa, ma c'è margine per migliorare in tutti i settori"

Share


La prima giornata di prove nel circuito di Silverstone si chiude negativamente per la Suzuki di Mir, il campione in carica arranca al quindicesimo posto pagando anche forse l'inesperienza sul tracciato. Dovrà recuperare terreno in fretta nelle qualifiche di domani per non perdere di vista il leader del mondiale che mantiene alto il suo passo gara.

"Ho avuto diversi problemi nelle Fp1 -r isponde lo spagnolo-  non avevo il giusto feeling sull'anteriore e ho perso confidenza con la moto. Nelle Fp2 sono migliorato ma avrei avuto bisogno di più giri, in sostanza abbiamo buttato le Fp1 e nelle Fp2 abbiamo dovuto ricominciare da capo e sistemare tutto. Penso di avere un buon passo gara ma ancora non ci siamo, c'è molto su cui dover lavorare prima delle qualifiche".

Questa è stata una delle tue peggiori giornate di prova in questo campionato, in quale settore del tracciato incontri maggiori difficoltà?
"In realtà non si tratta di un settore del tracciato nello specifico, c'è da lavorare su tutti i settori del tracciato, sopratutto sull'elettronica della moto. E' anche vero che è solo il primo giorno di prove, ovviamente non sono contento per come sono andate le cose ma abbiamo ancora del tempo per lavorare e sistemare tutto prima delle qualifiche, quindi sono fiducioso".

Quanto ha influito il tuo non aver mai corso su questo circuito sui risultati di oggi?
"Sicuramente ha influito in parte, ma non è l'unica ragione. Devo sicuramente perfezionare le traiettorie e capire come poter affrontare il tracciato al meglio, ma dobbiamo lavorare anche per sistemare la moto, il margine di miglioramento c'è sicuramente".

Hai parlato di un problema con l'anteriore, di che si tratta? Ha a che fare con le gomme preriscaldate?
"Si, non tutte le gomme preriscaldate funzionano allo stesso modo, ma è stato anche un mio errore di comunicazione col team e ho finito per perdere le Fp1".

E' presto per preoccuparsi in vista della classifica di campionato? Fabio Quartararo continua ad avere un grosso margine di vantaggio e l'unico modo per recuperare è fare punti.
"La cosa curiosa è che Fabio oggi è stato l'unico a non avere un calo di prestazioni, tutti gli altri sembrano aver perso qualcosa, e la Yamaha va forte su questo tracciato, ma è presto per pensare alla classifica, prima pensiamo alle qualifiche di domani."

Settimo Alex Rins al termine delle Fp2

Decisamente più positiva la giornata del suo compagno di squadra, Alex Rins ha chiuso la prima giornata di prove in settima posizione.

"E' stata una giornata positiva- interviene il pilota di casa Suzuki- sono riuscito ad avere un buon passo gara con le gomme usate, ma quando abbiamo messo la morbida sul posteriore era una di quelle preriscaldate e il livello della gomma forse non era ottimale, penso sia questo che abbia fatto la differenza oggi. Domani sono fiducioso che riusciremo a migliorare ancora".

Come tutti sanno l'anno scorso non si è corso su questo tracciato, può essere un problema per un pilota?
"Per quanto mi riguarda no, bastano pochi giri per trovare il ritmo giusto. Sono stupito delle condizioni dell'asfalto, mi aspettavo più dossi".

Due anni fa fu un'ottima gara per te, pensi di poter replicare?
"Ricordiamoci che anche due anni fa le giornate di prove non furono delle migliori, aspettiamo le qualifiche di domani e poi si vedrà in gara".

Articoli che potrebbero interessarti