Tu sei qui

A.Espargarò: "Sono fra i tre migliori in MotoGP, andrò più forte di Vinales"

"Maverick è un pilota fortissimo, ma sono convinto di poter andare più forte di lui. Neanche avere Rossi al mio fianco mi servirebbe per convincere me stesso, ma gli altri si. Cadalora mi ha fatto dei complimenti? Li apprezzo molto"

MotoGP: A.Espargarò: "Sono fra i tre migliori in MotoGP, andrò più forte di Vinales"

Share


Aleix Espargarò si è confermato grande protagonista a Silverstone in sella all'Aprilia. Lo spagnolo ha chiuso la giornata con un settimo tempo nella combinata che non rende completamente giustizia al suo potenziale. Nell'ultimo tentativo utile per tentare di agguantare un posto in prima fila, seppur momentaneo, si è ritrovato suo fratello Pol in piena traiettoria ed a passo di lumaca. Aleix è un tipo abbastanza focoso, e di certo anche in pista non le ha mandate a dire a suo fratello, gesticolando vistosamente all'indirizzo di chi si era trovato nel posto sbagliato nel momento peggiore. 

Tutto sommato è però un Aleix soddisfatto quello presente all'incontro con i giornalisti a fine giornata, felice per aver mostrato ancora una volta quanto sia elevato il potenziale del binomio Espargarò-Aprilia in questo momento. Dopo anni difficili, è quasi bello potersi lamentare per un settimo posto che in passato sarebbe stato senza dubbio festeggiato e che oggi rappresenta quasi una delusione visto il potenziale mostrato. 

"Pol era in mezzo alla curva, mancava giusto un minuto e stavo facendo il mio giro migliore in quel momento - ha spiegato Aleix - non ho potuto migliorare. Solo sfortuna? Sarebbe da chiedere a lui. E’ solo un problema di gara, quando sei in moto entri in un’altra dimensione. Io rispetto tutti ma cerco di essere veloce sempre ed aggressivo con tutti in pista se serve. Ero arrabbiato in quel momento, perché qui serve essere veloci sempre perché non sai quando può venire a piovere. La moto va bene, mi sento bene sia sul passo che sul giro secco e sono abbastanza soddisfatto. Mi dispiace solo aver trovato traffico nel mio giro alla fine della FP2, perché so che non stavo facendo un supergiro. Penso che potremo migliorare per domani e cercare di essere più veloci anche su gomma morbida. Cambieremo anche il motore, ne metteremo uno fresco perché su questa pista è davvero molto importante e penso che guadagneremo alcuni decimi". 

Aleix Espargarò: "Solo sfortuna trovare Pol in traiettoria? Sarebbe da chiedere a lui"

Silverstone potrebbe essere la pista giusta per salire sul podio?
"Potrebbe essere la gara giusta per lottare per il podio, spero di fare un buon lavoro con il motore nuovo. In generale è una pista favorevole per la nostra moto e penso di essere andato molto forte oggi. Il fatto è che siamo solo al venerdì ed abbiamo visto piloti andare piano per tutta la giornata e poi togliere un secondo con la morbida, quindi sarà difficile ad inizio gara lottare con tanti piloti. Io non riesco ad andare fortissimo con la gomma nuova, perché uso tutta la potenza anche con la gomma usata quindi non ho qualcosina in serbo da sfruttare meglio con gomme nuove. Questo mi preoccupa un po’ per la partenza, ma penso che qui abbiamo una bella possibilità". 

Sei quasi sempre con i migliori, tra poco arriverà Vinales che è un top rider. Qualche giorno fa Cadalora ci ha detto che ti ritiene uno dei migliori piloti della MotoGP. Pensi che l'arrivo di Vinales possa aiutarti a dimostrare questa cosa?
"Fa piacere che Cadalora abbia parlato così bene di me. Io lo penso sul serio, sono convinto dentro di me di essere adesso uno dei primi tre della MotoGP come pilota. Non ho bisogno di nessuno, neanche di avere Valentino Rossi al mio fianco per dimostrarlo. Lo so già. Magari serve a chi ancora non crede in me, avere Vinales al mio fianco aiuterà perché sono convinto che andrò più forte di lui. Maverick è un pilota fortissimo, ma io credo molto in me stesso. Magari sarà bello poter dimostrare a chi non crede in me quanto valgo, sono convinto di essere ad un livello altissimo. Questo però è uno sport in cui conta il pilota ma anche la moto. Abbiamo visto che se la moto cresce io posso fare dei passi in avanti, soprattutto l’abbiamo visto quest’anno. Anche Marquez, che è il pilota più forte degli ultimi anni, se la moto non è perfetta abbiamo visto tutti quanto fatica. Questo è un esempio che dice molto". 

Qui l'Aprilia può sfruttare la sua aerodinamica nei veloci cambi di direzione. Si sente molto la downforse in più?
"L’Aprilia ha tanto carico aerodinamico che serve su questa pista. La moto è completamente diversa rispetto alla RS-GP 2019, che è l’ultima moto con cui abbiamo corso qui. La stabilità e la downforce sono incredibili, il modo in cui fai lavorare la gomma anteriore ti aiuta molto, la senti molto meglio". 

Pensi che questa sia la pista più adatta all'Aprilia presente in calendario?
"Ormai l’Aprilia va bene ovunque. Penso che l’unica cosa che manchi per stare davvero sempre davanti è solo un po’ di potenza. Grazie al nostro telaio e con la potenza giusta, penso che noi possiamo essere veloci ovunque. Su piste in cui il telaio è molto importante, siamo sempre tra i migliori e penso che accadrebbe anche in Malesia o a Phillip Island. Credo che Silverstone sia una pista molto adatta alle nostre caratteristiche". 

Articoli che potrebbero interessarti