Tu sei qui

India: nonostante le restrizioni le KTM 390 avranno gomme Metzeler

La misura ha lo scopo di aumentare la produzione nazionale e molti produttori sono costretti a cambiare le gomme dei loro modelli, ma KTM ha scelto di tornare alle Metzeler

Moto - News: India: nonostante le restrizioni le KTM 390 avranno gomme Metzeler

Share


Bajaj, partner e proprietario del 48% del pacchetto azionario di KTM, ha deciso di tornare a equipaggiare la gamma di piccola cilindrata di KTM per il mercato indiano, 390 Duke, RC390 e 390 ADV, con gli pneumatici Metzeler. In precedenza la società indiana aveva previsto di montare pneumatici MRF, azienda indiana di produzione di pneumatici, per poi tornare sui suoi passi e senza modifiche di prezzo dopo il cambio di marca.

Com'è noto, KTM è vicina al lancio in India della nuova generazione della RC390, della quale sono già apparse alcune immagini nella versione definitiva, previsto per settembre. La piccola sportiva austro-indiana è caratterizzata da alcuni aggiornamenti che comprendono un design esterno completamente nuovo e la strumentazione TFT, oltre a una rinnovata tecnologia. La RC 390 è attesa anche nel mercato europeo, dove viene già equipaggiata con pneumatici Metzeler come le altre piccole della famiglia arancione.

La decisione di tornare al precedente marchio di pneumatici, presa dai tecnici indiani e austriaci, ha una doppia spiegazione: una è tecnica perché Metzeler è ritenuta particolarmente adatta alle prestazioni delle KTM 390. L'altra invece è di origine legislativa.

L'antefatto

Infatti il governo indiano ha deciso di limitare le importazioni di pneumatici per tutti i veicoli (auto, autobus, camion e motocicli, compresi quelli radiali e tubeless) per frenare le aziende estere e aumentare la produzione interna, a tutto vantaggio delle aziende nazionali. Una decisione di non poco conto, visto che l’India è il più grande mercato delle due ruote al mondo: nel 2019 infatti ha registrato delle vendite per oltre 20 milioni di veicoli nuovi e una produzione di 24 milioni di esemplari. Moltiplicate per 2 e otterrete un considerevole numero di pneumatici.

A quei produttori che invece sono intenzionati a equipaggiare i propri modelli con gomme d'importazione, il governo indiano dovrà concedere una autorizzazione oltre al pagamento del dazio doganale. In poche parole, le importazioni non sono più liberamente consentite, dopo un emendamento della Direzione Generale del Commercio Estero (DGFT) su richiesta del Ministero del Commercio. Una decisione politica che riguarda qualsiasi merce rientrante nella categoria ristretta, che richiederebbe una licenza o un'autorizzazione da parte della DGFT. Date le procedure e le autorizzazioni, queste misure hanno l'effetto di dissuadere le importazioni ma che non hanno frenato Bajaj/KTM, che ha preferito il suo precedente fornitore per la nuova generazione della RC390.

Articoli che potrebbero interessarti