Tu sei qui

SBK, Ducati pensa di entrare nel mondiale Supersport con la Panigale V2 955

Zambenedetti: "si tratta di capire come la FIM e la Dorna affronteranno le differenze delle moto. Se pensiamo di avere una possibilità di lottare per il titolo, allora ci saremo".

SBK: Ducati pensa di entrare nel mondiale Supersport con la Panigale V2 955

Share


La Ducati sta pensando di entrare anche nella categoria Supersport con la sua bicilindrica Panigale V2 955, una moto che sta avendo riscontri estremamente positivi fra gli appassionati.

Questo perché Ducati, Triumph e MV Agusta hanno ricevuto la bozza del nuovo regolamento del campionato mondiale Supersport: per la prima volta nella storia del campionato, nato nel 1999, dal 2022 saranno permessi più di 600 cc per le quattro cilindri, più di 675 cc per le tre cilindri e più di 750 cc per le due cilindri.

Ovviamente dovrà essere trovato un regolamento che bilanci le prestazioni di motori così divesrsi e non è chiaro chi se ne prenderà carico.

Il team Barni ha già provato in varie occasioni la Ducati Panigale V2 955, il team MV Agusta Corse Clienti con la F3 800, e Triumph sta già gareggiando nel campionato britannico Supersport con la Street Triple 765 RS e il suo team ufficiale Dynavolt: Kyle Smith e Brandon Paasch hanno già ottenuto sei podi tra loro, compresa una vittoria ciascuno da Smith a Brands Hatch e Thruxton.

"Per noi si tratta di capire come la FIM e la Dorna affronteranno le differenze delle moto - ha detto a Speedweek Marco Zambenedetti - Se pensiamo di avere una possibilità di lottare per il titolo, allora ci saremo. La nostra moto ha molto potenziale, ha 155 CV in serie. Ma bisogna anche ricordare che il peso e le dimensioni della moto giocano un ruolo nelle prestazioni. Se ci saranno le condizioni prepareremo un kit da offrire alle squadre interessate. Punteremo ad avere più moto in griglia: per recuperare il ritardo da Kawasaki e Yamaha, avremo bisogno di quanti più piloti possibile".

 

 

Articoli che potrebbero interessarti