Tu sei qui

SBK, BSB: Brad Jones abbandona la terapia intensiva

Coinvolto in un brutale incidente durante la gara del British Superbike a Brands Hatch, Brad Jones ha lasciato la terapia intensiva del King's College Hospital e respira autonomamente 

SBK: BSB: Brad Jones abbandona la terapia intensiva

Share


Messa la parola fine al sesto round stagionale in quel di Cadwell Park, la settimana di pausa del British Superbike non poteva che cominciare con notizia più lieta. Protagonista di una violenta caduta alla Clarke Curve durante le battute iniziali di Gara 1 del BSB sui saliscendi di Brands Hatch lo scorso mese di luglio, Brad Jones ha finalmente lasciato la terapia intensiva del King's College Hospital di Londra. In progressivo miglioramento, rispetto alle precedenti comunicazioni, adesso il due volte vice-campione della SuperSport 600 d'oltremanica riesce a respirare in modo autonomo e parlare con i propri familiari.

Il bollettino diramato da MSVR

“Brad Jones (iForce Lloyd & Jones BMW), il quale ha subito diverse lesioni in seguito all'incidente nel corso della prima gara del British Superbike a Brands Hatch dello scorso 24 luglio, è stato trasferito dall’unità di terapia intensiva al reparto, sempre all'interno del King's College Hospital di Londra. Respira senza assistenza, è sveglio e può parlare con i membri della sua famiglia. Seppur ancora confuso, sta progressivamente migliorando. Ci sono valutazioni neurologiche in corso. Brad e la famiglia sono in attesa dei risultati delle recenti analisi per poter iniziare a pianificare il percorso e luogo della riabilitazione“.

Articoli che potrebbero interessarti