Tu sei qui

MotoGP, Preallarme Covid per i GP di Austin e Sepang, nuovo calendario in vista

Per il momento il GP delle Americhe e quello di Malesia sono in calendario, ma l'impennata di casi Covid ad Austin e a Kuala Lumpur suggeriscono che presto potrebbero uscire dal calendario. I sostituti? Misano e Jerez, con il problema delle date

MotoGP: Preallarme Covid per i GP di Austin e Sepang, nuovo calendario in vista

Share


Non è un mistero che l’attuale calendario della MotoGP potrebbe subire ulteriori cambiamenti con l’evoluzione della pandemia e tutti i segnali portano ad affermare che dobbiamo aspettarci una ulteriore revisione delle date e dei circuiti.

Attualmente ci sono ancora 8 appuntamenti da disputare, con due di essi ad alto rischio: il GP delle Americhe, ad Austin il 3 ottobre e quello della Malesia il 24 ottobre.

Sono, questi, gli ultimi due Gran Premi extraeuropei dopo che Giappone, Thailandia ed Australia hanno alzato bandiera bianca causa Covid-19.

Com’è noto la pandemia non è in recessione in tutti i paesi del mondo, al contrario in alcuni di essi è in espansione per le nuove varianti, tipicamente la Delta. In Malesia, per esempio i numeri sono in crescita e seppure il circuito di Sepang si trova relativamente lontano da Kuala Lumpur (30 minuti di treno), nella località dove si trova l’aeroporto internazionale, i numerosi alberghi che si trovano in loco sono stati trasformati in Covid Hotel per ospitare le quarantene.

Con questa situazione è evidente che Sepang non potrà ospitare pubblico, al contrario di quanto accaduto al Red Bull Ring dove il Gran Premio si è corso in condizioni quasi normali.

In una situazione simile si trova la città di Austin, attualmente nuovamente in ‘fase 5’, dunque di massima allerta e con le strutture sanitarie vicine alla saturazione.

Qualora questi due Gran Premi saltassero la Dorna sicuramente li sostituirà con ulteriori gare in Europa, ma dove?

La logica porterebbe a dire che uno dei circuiti prescelti per una doppietta potrebbe essere Misano, che ospiterà il 14° Gran Premio della stagione il 19 settembre, ma la settimana successiva Misano è impegnato con la Coppa Italia. Una competizione minore, è vero, ma potrà il ‘Marco Simoncelli’ liberare la data, oppure allargare l’evento al mondiale? Difficile, ma non impossibile.

Misano risulta anche occupato il 3 ottobre (Lamera Cup) ed il 10 (Misano Classic Weekend, così come il 17 (Grand Prix Truck) e il 23 (Porsche Cup Swiss Championship).

Un altro circuito candidato sarà, probabilmente, quello di Jerez, che però è occupato il 26 settembre dalla Superbike,ed il 31 ottobre dalla prova finale del Campionato Spagnolo di SBK. Jerez è già occupato, ma dalle auto, il 3 ottobre ed il 24.

Si potrebbe persino pensare ad una doppia Valencia, ma con l’ultima gara sul circuito Ricardo Tormo il 14 novembre, oltre al panettone bisognerebbe pensare alle gomme da neve. E pensare dopo la data del 7 novembre in Algarve ad un terzo GP in Portogallo ci sembra azzardato.

Questa insomma è la situazione: per mantenere il calendario alle attuali 18 gare la Dorna dovrà impegnarsi. Ed anche i circuiti, magari, rimettere le mani ai rispettivi calendari. Mala tempora currunt.

L'attuale calendario 2021 come comunicato nel luglio scorso:

 

Articoli che potrebbero interessarti