Tu sei qui

MotoGP, Puig: "Marc sta tornando al suo potenziale, importante per lui e per noi"

"E' stato con i migliori per l'intera gara e la sua scelta della gomma posteriore è stata una buona decisione, era diversa dal normale, ma Marc e la squadra hanno capito di cosa avevano bisogno."

MotoGP: Puig: "Marc sta tornando al suo potenziale, importante per lui e per noi"

Share


Marc Marquez è tornato a casa dal Gran Premio d'Austria senza punti importanti, ma dopo aver condotto una gara all'attacco. Una cosa che è piaciuta molto ad Alberto Puig, che quindi lascia il Red Bull Ring con buone sensazioni.

"Ovviamente, il risultato finale non è stato buono - ammette - ma se guardiamo la gara di Marc possiamo vedere che anche se aveva degli svantaggi, è stato in grado di stare con i top rider e rimanere con loro sull'asciutto. Questo è importante per Marc Márquez e anche molto importante per il Repsol Honda Team perché abbiamo capito che sta tornando al suo vero potenziale. Stiamo lasciando l'Austria, naturalmente, mancando un po' del potenziale nella nostra RC213V, ma stiamo lavorando costantemente per migliorare. Non siamo ancora lì, ma siamo sulla strada".

Non tutti i piloti hanno cambiato moto, qual è stata la strategia migliore?

"Penso che in questa situazione non si possa sapere quale sia la migliore strategia fino a dopo la gara. Anche allora, solo il pilota lo sa. Questo è un gioco d'azzardo e a volte si ha la fortuna che serve per far fruttare l'azzardo. Parlare è facile, agire è complicato. Questo è quello che è stato oggi".

Punti positivi e negativi dopo la gara?

"Il positivo è che Marc ha potuto correre con i migliori piloti per tutto il Gran Premio e il negativo è il suo incidente alla fine della gara. Penso che la sua scelta della gomma posteriore sia stata una buona decisione, era diversa dal normale, ma Marc e la squadra hanno capito di cosa avevano bisogno. Inoltre, l'intesa tra Pol Espargaró e la sua moto è un altro punto negativo. È lontano dal suo potenziale, e sta perdendo il potenziale della moto. Sta soffrendo e dobbiamo lavorare con lui per superare la situazione".

Stiamo tornando a Silverstone, circuito dove non abbiamo corso la scorsa stagione.

"Sì, stiamo tornando in Inghilterra. Silverstone è una pista molto difficile, non è affatto facile. È una pista molto lunga, veloce e spesso fredda. Come in passato, possiamo vedere molte cose lì, proprio come in Austria. In Austria abbiamo visto che può piovere, ma in Inghilterra può anche essere freddo, e questo rende tutto un po' più complicato. Il punto importante delle ultime due settimane è che abbiamo raccolto più dati e abbiamo visto Marc tornare al suo livello standard passo dopo passo".

 

Articoli che potrebbero interessarti