Tu sei qui

CFMoto SR250, dalla Cina spunta una versione R

La piccola sportiva monocilindrica del marchio da poco sbarcato in Italia potrebbe avere una versione più sportiva e leggera

Moto - News: CFMoto SR250, dalla Cina spunta una versione R

Share


Il nome non dirà molto ai più, ma per chi segue con interesse tutto quello che è il motociclismo Made in China, CFMoto è ormai un nome noto. La Casa cinese infatti è arrivata in Italia dopo essersi fatta notare per lo sviluppo di modelli in collaborazione con KTM per le cilindrate più grandi, ma senza rinunciare a soddisfare il mercato domestico, che seppur crescente e sempre più all’occidentale, ancora è abituato a cilindrate medio-piccole.

Mentre in Italia la CFMoto 300 NK è l’entry-level del marchio, in Cina uno dei best-seller è la SR250, da noi non importata. Proprio per questo modello la Casa cinese sta preparando una seconda versione, più sportiva e leggera.

I brevetti

La CFMoto SR250 è una quarto di litro capace di esprimere 28 CV a 9.750 giri e un picco di coppia di 22 Nm a quota 7.500. E’ dotata di frizione antisaltellamento e nella prossima versione, come si evince dai documenti d’omologazione presentati in Cina e intercettati dai colleghi americani di Cycleworld, dovrebbe dotarsi di forcellone monobraccio, forcella KYB da 37 mm presa dalla 250 Racing e anche una coppia di appendici aerodinamiche sicuramente apposte più per estetica che per le prestazioni della moto, lontane da quelle di una MotoGP. Come si legge dalla documentazione questa serie di miglioramenti hanno portato uno snellimento di 8 kg su questa versione R rispetto alla SR250 standard, fermando la bilancia a 157 kg.

Per l’Europa?

Siamo nel campo delle ipotesi, ma visto il recente approdo di CFMoto nel nostro Paese non è impossibile pensare che documenti del genere possano rappresentare il primo passo per l’allargamento della gamma del marchio in Italia e in Occidente in generale. Visto che da noi, a parte le 650 che muovono la maggior parte della gamma, è già presente il monocilindrico più grande che equipaggia in Cina anche la SR300, magari questo boost di dotazione e risparmio di  peso potrebbe essere dedicato proprio ai giovani motociclisti europei, che avranno un’alternativa in più per iniziare a muovere i primi passi su una sportiva rispetto alle varie Kawasaki Ninja 400, KTM RC 390 e Yamaha YZF-R3.

Articoli che potrebbero interessarti