Tu sei qui

Honda Integra: torna nel 2022 "sotto" il brand Acura

Nel 2022 vedremo la nuova Honda Integra. Di derivazione Civic, potrebbe arrivare anche in versione Type R. Arriverà sotto il marchio premium Acura

Auto - News: Honda Integra: torna nel 2022 "sotto" il brand Acura

Share


Gli appassionati di auto sportive ed "umane e possibili", conoscono bene la Honda Integra. Bene, ci siamo, poiché è pronta per tornare sulle nostre strade. Acura, brand americano di lusso della Casa giapponese, ha pubblicato a sorpresa un teaser del nuovo modello sulla pagina Instagram. E' dunque probabilissimo che vedremo a breve la nuova auto giapponese. Si parla infatti di una nuova berlina compatta in arrivo per l'anno prossimo. Ecco quello che sappiamo.

Deriva dalla Honda Civic

In questo breve video teaser pubblicato sull’account Instagram di Acura, si vede veramente poco. A differenza della foto qui sopra (un altro rendering), notiamo un differente profilo del faro anteriore. L'unico altro particolare mostrato è la scritta Integra, niente di più. Cos'altro sappiamo? Beh, in occasione della prestentazione della Honda NSX Type S, Acura aveva annunciato l’Integra attraverso uno spettacolo fatto con i droni. Nel cielo, fu infatti disegnata l'auto, che mostrava le forme di una berlina compatta a due porte.

La vedremo presto dunque, e nascerà sulla base della Honda Civic (a questo link trovi il test della Honda Civic Type R). A tal proposito, non sappiamo ancora se la Acura Integra sarà prodotta anche in versione Type R, auto che tutti ricordiamo, con i suoi oltre 190 CV per l'ultima versione (l'auto fu però prodotta dal 1985 al 2006). Certo è, che si potrebbe sfruttare la base della Honda Civic Type R, quel gran bombardone in grado di erogare la bellezza di 320 CV, che con una piattaforma ibrida potrebbero puntare anche a quota 400! Insomma è tutto un "forse", ma fatto sta che non vediamo l'ora di vedere la versione definitiva. Naturalmente non si conoscono né prezzo né data di uscita sul mercato, che, ripetiamo, per ora interesserà solo quello degli Stati Uniti d'America.

 

Articoli che potrebbero interessarti