Tu sei qui

MotoGP, Mir: "Ho avuto un problema ai freni, sono un po' arrabbiato"

Mir: "A metà del giro la leva del freno scendeva troppo sulla mano. E' principalmente una questione di feeling". Rins: "sensazioni ottime anche sul bagnato"

MotoGP: Mir: "Ho avuto un problema ai freni, sono un po' arrabbiato"

Share


Seconda giornata di prove per la Suzuki: Joan Mir, reduce dal secondo gradino sul podio la settimana scorsa è ora terzo in classifica ad una manciata di punti dalla Ducati di Zarco. Allo spagnolo si presenta ora una occasione imperdibile per ripetersi, dovendo correre sul medesimo tracciato, per poter andare ad insidiare l'attuale leader del mondiale Quartararo.

"E' stata una giornata impegnativa, abbiamo avuto alcuni problemi sull'asciutto durante il giro veloce - si è lamentato il giovane pilota spagnolo - e a causa dei freni sono stato costretto a fermarmi. Nelle FP1 il problema è stato di entità più grave, poi nelle FP2 la situazione è migliorata ma non sono ancora pienamente soddisfatto".

Quali sono i stati i problemi nello specifico, una questione di surriscaldamento?
"Non abbiamo ancora focalizzato appieno il problema, ma è principalmente una questione di feeling, e su questo tracciato le brusche frenate sono state e sono essenziali. A metà del giro la leva del freno scendeva troppo sulla mano, quindi sono frustrato, forse anche un pochino arrabbiato perché non sono riuscito a girare in maniera confortevole come avrei voluto".

Sembra che anche Oliveira abbia avuto problemi simili con la leva del freno nella scorsa gara, a cosa può essere dovuto?
"Non saprei dire se il problema sia lo stesso, ma sul manubrio abbiamo già molte cose da gestire quindi qualsiasi cosa fuori posto impatta negativamente sul feeling durante la guida".

Per quanto riguarda il nuovo dispositivo invece?
"Lo stiamo ancora testando, ho provato a girarci sia con che senza, ma non penso sia ancora pronto per una gara sul bagnato, ci servono più dati. Oggi non mi ha dato una buona sensazione, specialmente con quel problema al freno. Ovviamente più accelerazione fa sempre comodo, è meglio averla senza dubbio, ma sul bagnato per quanto mi riguarda l'elemento fondamentale è avere un buon feeling con la moto, ed oggi non c'è stato".

State lavorando anche sull'elettronica della moto?
"Si, di concerto col nuovo dispositivo ovviamente anche l'elettronica sta migliorando, penso che in generale stiamo lavorando bene e siamo diventati più competitivi anche in quel comparto".

Nel pomeriggio c'è stato un piccolo episodio con Marquez, cosa è successo?
"Il tracciato si stava asciugando ed io giravo ancora con le mescole morbide, mentre Marquez montava delle gomme medie, che ovviamente in quelle condizioni gli davano delle prestazioni maggiori. Mi ha sorpassato duramente all'ultima curva, quando avrebbe potuto tranquillamente farlo sul rettilineo. Conosco il suo stile di guida e naturalmente in gara non avrei detto nulla, ma penso che oggi abbia compiuto una manovra del tutto non necessaria. Non sono arrabbiato, ma sono rimasto sorpreso. Non mi sento neanche di chiedere una bandiera gialla, non voglio creare polemiche fuori gara quando non serve".

Alex Rins: sensazioni ottime anche sul bagnato

Anche il suo compagno di squadra, Alex Rins, reduce da un settimo posto nella scorsa gara, è alle prese coi test sul nuovo dispositivo ed ha lamentato anch'esso problemi ai freni durante le prove libere di quest'oggi.

"Il feeling è stato generalmente buono, a parte un problema coi freni che ha riscontrato anche Joan, ma non sembra trattarsi di surriscaldamento. Per quanto riguarda il dispositivo lo stiamo ancora testando, ma personalmente  mi sto abituando bene al suo utilizzo anche sul bagnato, il feeling è buono e i benefici sono evidenti."

Articoli che potrebbero interessarti