Tu sei qui

Moto3, GP d'Austria: la pioggia ferma le FP2, Binder rimane in testa

Il maltempo ha costretto ai box i piloti negli ultimi 15 minuti del turno, nessun cambiamento fra i primi 14 che vanno in Q2

Moto3: GP d'Austria: la pioggia ferma le FP2, Binder rimane in testa

Share


Il secondo turno di prove libere della Moto3 è durato un quarto d’ora meno del previsto, colpa della pioggia che è iniziata a cadere copiosa allo scoccare della mezz’ora. I piloti della classe cadetta non hanno avuto altra scelta che rientrare ai box e finire così in anticipo la sessione.

Fino a quel momento era stato (così come già nel turno del mattina) Darryn Binder il più veloce, seguito da Acosta, McPhee e Foggia. I riferimenti, però, erano ancora alti rispetto a quelli del mattino e così, nella classifica combinata, le prime 14 posizione, quelle che garantiscono l’accesso diretto alle Q2 sono rimaste invariate.

Il primo posto è del sopracitato Binder, davanti a Fenati,  Acosta, Oncu, Guevara, Nepa, Foggia, Garcia, McPhee, Sasaki, Kunii, Rodrigo, Masia e Alcoba.  Il primo escluso, per appena 28 millesimi, è Suzuki, uno dei pochi a riuscire a migliorare il riferimento della mattina. Per lui ci sarà un’altra occasione domani mattina, come per Migno (17°), Rossi (24°) e Bartolini (27°).

LA CLASSIFICA

Articoli che potrebbero interessarti