Tu sei qui

Le 5 hyper-naked più potenti del 2021

Dopo le super naked ecco le hypernaked, moto dal motore potente e aspetto aggressivo che non hanno niente da invidiare alle cugine sportive dalle quali derivano

Moto - News: Le 5 hyper-naked più potenti del 2021

Share


Si fanno sempre più numerose le hyper-naked, che combinano il look dalle nude con il motore e le prestazioni delle sportive.

Niente di meno delle sportive. O no?

Le hypernaked rispetto alle moto sportive qualcosa di meno in effetti ce lo hanno: qualche cavallo nel motore e la carena. Ma nonostante questo hanno qualche chilo in più rispetto le loro derivate (la Tuono V4 pesa 10 chili in più rispetto al RSV4) ma in quanto a fascino e carisma non si scappa. Il primo impatto è senza dubbio emozionante, a motore acceso il trasporto emotivo cresce con i dB che escono dallo scarico e una volta in sella i battiti del cuore vanno fuori giri. Elettronica in abbondanza, componentistica pregiata e dettagli di alta qualità rifiniscono le hyper naked, rendendole anche meno sportivo di quello che sono. Ecco una lista in ordine alfabetico di cinque modelli.

Aprilia Tuono V4

La Aprilia Tuono V4 è molto di più che la versione scarenata della superbike RSV4, anche se il family feeling del cupolino è lo stesso, così come l'elettronica che garantisce massimo controllo e prestazioni da brividi. Più volte aggiornata e proposta, come la cugina vestita, in versione Factory, per il 2021 è stata aggiornata alla normativa anti inquinamento Euro 5. Il motore è il quattro cilindri di 1.077 cc dalla potenza di 175 CV a 11.000 giri e una coppia di 120 Nm a 9.000 giri. L'APRC è il sistema elettronico che controlla tutti i sistemi di assistenza alla guida. A differenziare la versione standard dalla Factory, le sospensioni semiattive di Ohlins che fanno salireda 16.990 euro a 19.990 euro.

Ducati Streetfighter V4 S

Quando si aspetta una Ducati si hanno sempre molte aspettative e Borgo Panigale risponde senza deludere e così arriva la Streetfighter V4 S. La versione naked della Ducati Panigale V4, passata anche lei per l'aggiornamento Euro 5, vanta 208 CV distribuiti su 201 kg in ordine di marcia. La ciclistica e il pacchetto elettronico sono opportunamente regolate per le prestazioni che derivano dal V4 da 1100 cc. A rendere ancora più aggressiva la Streetfighter, la versione S ha una colorazione Dark Stealth. Tutta la gamma Streetfighter V4 2021 è disponibile a un prezzo di partenza di 20.190 euro, 23.390 euro per la S.

KTM 1290 Super Duke R

La hypernaked con qualcosa in più delle altre, perché quel Super infatti rende l'idea del comportamento della KTM 1290 Super Duke R. Il motore è abbondantemente più grande di quello delle colleghe anche se la potenza arriva al massimo a 180 CV a a 9.750 giri, scaricati su 189 kg. Per chi non si accontenta, e può permetterselo, c'è anche la versione con qualcosa ancora in più, una 'R' in questo caso e 8 chili in meno: la KTM 1290 Super Duke RR infatti mantiene la stessa potenza ma pesa 180 kg, per un rapporto peso potenza pari a 1. I prezzi sono in linea con la tradizione di Mattighofen: 18.820 euro per la 1290 Super Duke, 25.690 euro per la RR.

MV Agusta Brutale 1000 RR

La MV Agusta Brutale 1000 RR è la più lussuosa delle hyper-naked prese in esame, mettendo in evidenza tutta la qualità produttiva del costruttore varesino. E non le mancano nemmeno i numeri: il quattro cilindri da 998 cc infatti eroga una potenza di 208 CV a 13.000 giri e 116,5 Nm a 11.000 giri pur con l’omologazione Euro 5. Di Öhlins le sospensioni, dalla forcella a steli rovesciati da 43 mm al monoammortizzatore ed è al top anche l’impianto frenante, con pompa radiale e pinze Stylema che mordono un doppio disco da 320 mm all’anteriore e un elemento da 220 mm al posteriore. La Brutale 1000 RR ha una nuova piattaforma inerziale IMU che permette di migliorare controlli come l’anti-impennata, che non limita l’innalzamento della ruota anteriore, ma lo controlla. Launch contol, cruise e cambio elettronico EAS 3.0 rimangono al loro posto, ma proprio il quickshifter trova un nuovo sensore. Al centro della strumentazione c’è un nuovo TFT da 5,5” che permette il mirroring con il proprio smartphone. Tanta sofisticazione ha il suo prezzo e si paga 32.300 euro.

Triumph Speed ​​Triple 1200 RS

La Triumph Speed ​​Triple 1200 RS nel 2021 si rinnova in termini di potenza, prestazioni, maneggevolezza e tecnologia. rappresenta un salto in avanti rispetto al modello precedente in tutte le aree. La grande novità è il motore a tre cilindri potenziato e ora produce una potenza di 180 CV guadagnandone ben 30 e perdendo 10 kg, pur aumentando di cilindrata. Il manubrio è alto e largo e permette un ottimo controllo dell'avantreno e non carica eccessivamente sui polsi così come la guida non è faticosa, perché l'erogazione anche in pista è progressiva. Una maggior raffinatezza rispetto alla Speet Triple richiede anche uno sforzo economico in più: il prezzo è di 17.600 euro.

Articoli che potrebbero interessarti