Tu sei qui

SBK, Rea: “Avevo dolore da tutte le parti, ma quando corri non ci pensi”

“Mi faceva male la schiena e la testa stamani dopo le cadute di ieri. Oggi ho rischiato con la scelta della gomma e ho sbagliato”

SBK: Rea: “Avevo dolore da tutte le parti, ma quando corri non ci pensi”

Share


Quello di Most non è stato proprio un weekend da ricordare per Johnny Rea. Ieri è finito a terra due volte, stamani ha invece commesso un lungo che gli ha fatto perdere tempo. Il Cannibale non avrà vinto, ma almeno può consolarsi con la leadership della classifica, forte dei tre punti di margine su Toprak Razgatlioglu.

“Stamani, quando mi sono alzato, non ero in perfetta forma –ha esordito – avevo mal di testa e mal di schiena, non stavo bene. Avvertivo dolore in tutte le parti del corpo, anche se quando sei in sella alla moto non ci pensi, perché ti focalizzi solo sulla gara e sull’essere veloce. Ho cercato di evitare  i rischi e alla fine sono arrivato sul podio. È un risultato importante, che mi consente di rimanere in testa al Mondiale”.

In Gara 2 l’errore è stata la gomma.

“Ho rischiato, optando per la SC0, ma è stata la scelta sbagliata. Al via pensavo di avere un buon ritmo, ma poi ho faticato a mantenere il passo di Scott e Toprak dopo aver passato Locatelli. Ho quindi deciso di accontentarmi, anche perché di più non potevo fare. Dispiace non aver vinto, dato che quello era l’obiettivo, però è stato un weekend complicato. Cerchiamo ora di andare a Navarra e ripartire nel verso giusto”.

Intanto, il vantaggio su Toprak, si è ridotto a sole 3 lunghezze.

“Tutti noi conosciamo il valore di Razgatlioglu, lui è il nostro rivale e dovremo cercare di non sbagliare contro di lui. Qua a Most ho perso dei punti importanti, ma quel che conta è essere ancora in testa al Mondiale”.

 

Articoli che potrebbero interessarti