Tu sei qui

SBK, Immenso Razgatlioglu, vince Gara 1 a Most, Rea cade due volte!

Vittoria da sballo per il turco, che all’ultimo giro infila Redding con una staccata al limite, riaprendo il Mondiale. Rea rimedia invece due cadute, 3° Locatelli, poi Rinaldi, Bassani e Gerloff

SBK: Immenso Razgatlioglu, vince Gara 1 a Most, Rea cade due volte!

Share


Che finale a Most! All’ultimo giro Razgatlioglu piazza l’attacco vincente a Redding, conquistando la prima vittoria sulla pista ceca. Cuore e grinta per il turco, che soffia il successo a Scott, costretto ad accontentarsi del secondo posto.

Sul podio c’è anche spazio per Andrea Locatelli, mentre resta già Rinaldi, quarto seguito da Bassani. Sesto Gerloff, poi Bautista, Haslam, Sykes e Fritz.

GIRO 20 - Inizia ora l'ultimo giro a Most!

GIRO 19 - Testa a testa tra Scott e Toprak quando mancano due giri al termine!

GIRO 18 - Ultimi 3 giri con Redding braccato da Toprak, mentre Locatelli è terzo seguito da Rinaldi e Bassani, 6° Gerloff, poi Bautista e Haslam. 

GIRO 17 - Toprak attacca Scott e si prende la prima posizione, ma Redding replica e rimette subito dietro il turco. Che finale incandescente tra i due!

GIRO 16 – Rea cada ancora a terra! Incredibile ma vero. Johnny finisce nuovamente al tappeto dopo la precedente caduta!

GIRO 15 - Toprak ora prova ad attaccare e si porta a soli sei decimi da Redding! 3° Locatelli, poi Rinaldi e Bassani. 

GIRO 13 – Colpo di scena! Rea finisce a terra alla chicane. Il Cannibale scivola, ma riesce a ripartire, rientrando in 11^ posizione. Al comando Redding, poi Toprak e Locatelli.

GIRO 12 – Toprak sta cercando di avvicinarsi a Redding, mentre Bassani è negli scarichi di Rinaldi.

GIRO 11 – Scende a un secondo il vantaggio di Redding su Toprak, mentre Locatelli si prende la quarta posizione ai danni di Rinaldi. 6° Bassani, poi Gerloff, caduto Cresson.

Siamo a metà gara, ecco la classifica!

GIRO 10 – Finisce a terra anche Rabat in curva 1, mentre Bautista sbaglia, lasciando la sesta posizione a  Bassani. Redding è sempre al comando, mentre tra Toprak e Rea è testa a testa per la seconda piazza.  

GIRO 9 - Buona prestazione da parte dei piloti italiani, ben tre nei primi sette posti. 4° Rinaldi seguito da Locatelli, mentre 7° Bassani.

GIRO 8 – Rea passa Toprak, ma il turco risponde  si riprende la seconda posizione. Problema per Folger, che si ferma con la moto che fuma. Al momento ci sono solo 16 piloti in pista.

GIRO 7 – Toprak infila Rea ed è secondo alle spalle della Ducati di Redding. Gran battaglia tra i due piloti per la seconda posizione

GIRO 6 – Redding rifila mezzo secondo a Rea, chiamato a fare i conti con il pressing di Toprak. Rinaldi è invece quarto a oltre tre secondi e mezzo dalla vetta. 9° Gerloff, perde terreno Sykes che diventa decimo.  

GIRO 5 – Finiscono a terra anche Lowes e Davies alla prima chicane, così come Uribe. Tante cadute in questi primi cinque giri di gara. Nel frattempo Redding è sempre al comando della corsa seguito da Rea, impegnato a difendersi dagli attacchi di Toprak

GIRO 4 – Redding detta il passo, mentre Rea supera Toprak ed è secondo alle spalle di Scott. Caduta anche per Hanika. 5° Locatelli poi Sykes, Bassani e Bautista. Grande prestazione fino a questo momento per Axel.

GIRO 3 – Redding incontenibile! Passa prima Rea, in seguito infila Toprak e balza al comando della gara. Da registrare la caduta di Nozane. Rinaldi, attualmente quarto, accusa un secondo e mezzo dal compagno. Caduto anche Delbianco.

GIRO 2 – Razgatlioglu comanda il gruppo seguito da Rea e Redding, 4° Rinaldi, poi Sykes, Locatelli e Bassani, 8° Bautista, 9° Haslam, 10° Gerloff. 11° Rabat  poi van der Mark e Davies

GIRO 1 – Toprak infila Rea alla prima chicane, mentre Redding resiste in terza posizione seguito da un super Rinaldi, che da ottavo è quarto. Lungo invece per Sykes, che rientra in quinta piazza, e Cresson. 6° Locatelli, poi Bassani e Bautista.

Partiti!

13:58 Inizia ora il warmup lap!

13:55 Piloti schierati quando mancano 5 minuti al via. Qualche timido raggio di sole tra le nuvole, incrociando le dita che il meteo sia  alleato dei piloti. Ricordiamo infatti che non sono mancate le critiche dei piloti in merito a una eventuale gara sul bagnato, dovuta alle scarse condizioni di sicurezza.

13:50 Dieci minuti e scatta Gara 1 con Rea davanti a tutti e Razgatlioglu e Redding al suo fianco! Cielo nuvoloso, sperando che non piova.

13:40 Vento minuti al via di Gara 1 a Most. Apre ora la pit lane, non piove, ma il cielo è nuvoloso.

13:30 Tra mezz'ora scatta Gara 1 a Most. Per l'occasione Scott Redding ha deciso di scendere in pista con un casco dedicato a Brad Jones, pilota impegnato nel BSB, attualmente in coma indotto per un grave incidente accaduto lo scorso luglio sulla pista di Brands Hatch. 

Il conto alla rovescia è iniziato, perché alle ore 14 si alzerà il sipario su Gara 1 della Superbike. Non manca l’attesa per la classe regina, di scena per la prima volta sul tracciato ceco del Most. Rea e la Kawasaki partiranno davanti a tutti, mentre al loro fianco troveranno la Yamaha di Toprak Razgatlioglu, affamato di rivincita dopo quanto accaduto ad Assen due settimane fa.

In prima fila anche Scott Redding, intenzionato a ritrovare quel successo che manca da ben tre mesi. Durante le libere e le qualifiche il portacolori Ducati ha mostrato di avere il passo dei migliori, adesso è il momento della verità! Legg QUI quanto accaduto nella Superpole del mattino.

Di seguito la classifica iridata dopo Assen con Rea al comando davanti a Toprak e Scott.

 

Articoli che potrebbero interessarti