Tu sei qui

Kawasaki W800 MY2022: piccoli affinamenti alla vintage café

Nuova colorazione Candy Fire Red /Metallic Diablo Black per la Kawasaki W800, la moto "easy" di Akashi

Moto - News: Kawasaki W800 MY2022: piccoli affinamenti alla vintage café

Share


Continua il lento rinnovamento della gamma Kawasaki 2022. Tutto è partito con la gamma cross come di consueto, i primi di giugno, con le nuove Kawasaki KX250 e KX450, ed ora arriva qualcosa di nuovo per la gamma stradale, con la Kawasaki W800, moto dalle linee vintage che tanto piace agli amanti delle linee "vissute", senza naturalmente rinunciare alla tecnologia ed ai comfort di una moto moderna. La Casa di Akashi, infatti, continua ad investire su questa moto, moto che deriva dalla prima W1 presentata nel lontano 1971.

Kawasaki W800 2022: il vintage che piace

E' da qualche anno che il vintage è tornato di moda, prima con i preparatori, e poi con le Case motociclistiche che hanno iniziato a produrre moto dal design di 40/60 anni fa, ma con motori moderni, addifabili e tecnologia aggiornata. Kawasaki, come detto ha la W800, mentre per coloro che cercano più prestazioni c'è la Kawasaki Z900RS (qui trovate il nostro testo completo). Per la nuova Kawasaki W800 2022, non ci sono grossi cambiamenti tecnoci, se non una nuova colorazione denominata Candy Fire Red /Metallic Diablo Black. Molto elegante la nuova grafica, in argento, sul serbatoio rosso. Qui troviamo anche il solito comodo e indispensabile poggia ginocchia in gomma.

Com'è fatta

La Kawasaki W800 è naturalmente omologata Euro 5. Il propulsore è dunque sempre il noto due cilindri in linea da 773 cc. Il raffreddamento è rigorosamente ad aria, così da mantenere il family look di allora. Stessa cosa vale per la distribuzione, comandata da albero e coppie coniche. Può essere guidata con la Patente A2, grazie ad una potenza di 48 cavalli a 6.500 giri. Il cambio è a cinque rapporti e la coppia massima è di 62.9 Nm a 4.800 giri.

A livello estetico, come già detto la W800 non cambia molto, ed in ogni caso si rià alle linee delle moto di 50 anni fa. Il fanale anteriore, tondo, è a LED, e risalta all'occhio insieme a tutte le cromature sparse su ogni angolo della moto. I paraspruzzi sono in metallo cromato e non mancano diverse sezioni in alluminio lucidato. La forcella è tradizionale, da 41 mm e dotata di soffietti in gomma parapolvere. Dietro abbiamo una classica coppia di ammortizzatori posteriori. Il peso è di 221 kg in ordine di marcia. Non si conoscono arrivo sul mercato e prezzo. Quest'ultimo dovrebbe essere sui 10.000 euro, ed in ogni caso qui trovate la nostra prova del modello 2021.

Articoli che potrebbero interessarti