Tu sei qui

MotoGP, Razali: "Morbidelli ha l'OK per sostituire Vinales nel team ufficiale"

"Gli abbiamo detto di sì, ora la discussione è fra Yamaha e VR46. I piloti per il 2022? Dovizioso è un'idea affascinante ma non vogliamo trovarci nella stessa situazione di Rossi, Rea è troppo vecchio"

MotoGP: Razali: "Morbidelli ha l'OK per sostituire Vinales nel team ufficiale"

Share


Per Franco Morbidelli si sono aperte le porte della squadra ufficiale Yamaha. A confermarlo è stato il boss del team Petronas Razlan Razali, intervistato da Matthew Birt per la rivista britannica MCN. Dopo l’addio di Vinales, a Iwata stavano cercando un sostituto all’altezza dello spagnolo e lo hanno trovato in casa. L’unico problema è che Morbidelli aveva già un contratto firmato per il 2022 e con Petronas.

Anche se non è ancora ufficiale, pare ovvio che Franco sostituirà Vinales nel 2022 leggendo le dichiarazioni di Razali : “è un  percorso naturale, il suo sogno e non potremmo negargli quella possibilità. Ce l’ha chiesto e gli abbiamo già dato il via libera, ora è una discussione fra Yamaha e della VR46”.

Questo significa che Petronas, il prossimo anno, potrebbe dovere ricostruire la sua squadra da zero. A giorni  Valentino Rossi dirà se continuerà a correre e nel caso di un suo ritiro la squadra malese avrebbe due moto libere. Una sicuramente farebbe gola a Dovizioso, che però non sembra essere il pilota che cerca Razali.

È un’idea molto attraente ma, con il massimo rispetto per Valentino, non vogliamo ritrovarci in una situazione simile a quella di quest’anno - ha spiegato il manager - Sono entrambi piloti fantastici, ma il livello si è alzato moltissimo. Valentino è più veloce rispetto all’anno scorso, ma fatica ad andare a punti, Dovizioso è fuori da un anno. Noi vogliamo ragazzi da plasmare, come abbiamo fatto con Fabio Quartararo”.

Anche Rea, di cui si è parlato molto, non sembra essere una scelta adatta.

Abbiamo fatto una lista di candidati che non sono in MotoGP e il suoi nome c’era, come quello di Toprack e Garrett, ma sfortunatamente l’età gli gioca contro. Vogliamo veramente concentrarci su dei giovani” ha spiegato il manager.

Quindi dei debuttanti, ma chi? I due piloti di Petronas in Moto2, Vierge e Dixon, non sembrano essere ancora pronti al salto in MotoGP.

Stiamo guardando in Moto2, dal 1° al 9° posto, in cui c’è Xavi. Ci sono piloti ancora disponibili, come Marco Bezzecchi, Joe Roberts e Marcel Schrotter” ha detto Razali.

Articoli che potrebbero interessarti