Tu sei qui

Ducati Streetfighter V4: in arrivo una versione SP per il 2022

La gamma della Hypernaked di Borgo Panigale è destinata ad allargarsi per il prossimo futuro, con l'ingresso di una versione ancora più ricca e cattiva. Sarà un tripudio di carbonio e materiali pregiati

Moto - News: Ducati Streetfighter V4: in arrivo una versione SP per il 2022

Share


Nel 2021 mantenere un segreto è piuttosto complicato. Lo sa bene la Ducati, che per quanto abbia tentato di tenere nascoste le proprie carte, è stata tradita da un certificato depositato presso la U.S. Environmental Protection Agency, l'agenzia per la protezione dell'ambiente americana che accoglie le domande dei Costruttori che intendono vendere su suolo statunitense i nuovi modelli. 

Secondo quanto riportato da Motorcycle.com, i modelli di Ducati Streetfigher V4 per cui sono stati richiesti i permessi in vista del 2022 sono tre, con una versione SP che sarebbe pronta ad affiancare le versioni standard ed S. Secondo quanto riportato nella richiesta di certificazione, il motore non sarebbe stato sottoposto a grandi cambiamenti, cosa tra l'altro davvero poco necessaria vista la cavalleria a disposizione della belva naked bolognese. 

Cosa dovremmo dunque aspettarci da questa versione SP? Per capirlo basta guardare quanto fatto da Ducati con la sorella carenata, ovvero la Panigale V4 SP, un vero gioiello su due ruote che impreziosisce ed esalta ancora di più un modello ormai iconico. I cavalli del motore potranno anche restare 208 come nell'attuale versione della Streetfighter V4, ma è plausibile che assieme alla moto venga consegnato un Kit di scarico pronto a 'liberare' la potenza piena del Desmosedici Stradale.

Utilizzare la sigla SP, acronimo di Sport Production, è da sempre una strategia di Ducati per delineare alcuni tra i modelli più prestigiosi mai prodotti e spesso destinati all'uso esclusivo tra i cordoli. Resta però difficile immaginare una Streetfighter destinata esclusivamente all'utilizzo in pista. Guardando a quanto fatto con la Panigale V4 SP, è facile immaginare che a Borgo Panigale abbiano deciso di lavorare sui pesi utilizzando carbonio e magnesio a profusione per rendere ancora più agile e pronta una moto che già è da considerarsi un riferimento per la categoria. 

Potrebbero arrivare i cerchi in carbonio, le pinze freno Stylema R, la frizione a secco STM EVO-SBK e tanti altri dettagli più ricercati, come differenti pedane per il pilota, una pompa freno Brembo 19.21 MCS ed ovviamente una livrea dedicata. La lista delle modifiche sarà più che sostanziosa, per cui è facile immaginare che anche il prezzo della moto non sia esattamente basso. Volendo fare una ipotesi, basta guardare all'attuale differenza di prezzo tra la Panigale V4 e la versione SP per immaginare quanto possa costare una Streetfigher V4 SP in grado di vantare le stesse specifiche tecniche. 

Tra le due sportive, la differenza è di circa 13.000 euro ed è probabile che una differenza simile possa esserci anche tra Streetfigher V4 e la sorella SP, portando il prezzo oltre quota 32.000 euro. La moto in questa versione dovrebbe essere presentata ad EICMA, assieme ad altre novità Ducati per il 2022. 

Articoli che potrebbero interessarti