Tu sei qui

SBK, Assen: Rea cala il tris, fantastico Locatelli, 3° dietro a Redding, follia di Gerloff

Johnny fa tre su tre al TT in Gara 2, mentre Locatelli festeggia il primo podio in SBK, la combina invece grossa Gerloff che alla prima curva stende Razgatlioglu

SBK: Assen: Rea cala il tris, fantastico Locatelli, 3° dietro a Redding, follia di Gerloff

Share


Rea non fa sconti e chiude in bellezza il weekend di Assen con la vittoria di Gara 2. Alle sue spalle la Ducati di Redding, poi un super Locatelli, al primo podio in SBK. Quarta posizione per un ritrovato Chaz Davies seguito da Alvaro Bautista, poi van der Mark, Lowes, Rinaldi, Bassani e Haslam. Fuori dalla top ten Rabat, seguito da Nozane e Mercado.

Out Gerloff, che al via ha steso l’incolpevole Razgatlioglu, costringendolo ad alzare bandiera bianca. Ora Rea ha 37 punti di margine su Toprak e 81 su Redding. 

GIRO 21 – Inizia ora l’ultimo giro ad Assen!

GIRO 20 – Redding passa Locatelli e ora è secondo alle spalle di Rea con un secondo e otto decimi di ritardo. Van der Mark passa invece Lowes e Rinaldi ed è settimo. 5° invece Bautista dietro a Davies. 

GIRO 19 – Redding si avvicina a Locatelli, tra i due c’è solo mezzo secondo di distacco. Caduta per Sykes all'ultima curva.

GIRO 18 - Redding si avvicina a Locatelli, portandosi a un secondo netto, mentre Lowes i porta negli scarichi di Rinaldi.

GIRO 17- Bagarre in casa BMW tra Sykes e van der Mark per l'ottava posizione. 

GIRO 16 - Rea saluta il gruppo, mentre Locatelli tira i remi in barca, accusando un secondo dalla vetta. 

GIRO 15 – Rea ora prova a dare lo strattone, rifilando mezzo secondo a Locatelli. 3° Redding seguito da Davies, Bautista, Rinaldi e Lowes.

GIRO 14 – Testa a testa tra Rea e Locatelli, mentre Bautista passa Rinaldi ed è quinto alle spalle di Davies.

GIRO 13 – Rea tenta la fuga, ma Locatelli è sempre agganciato a soli due decimi. Nel frattempo Davies si porta a un secondo e mezzo da Redding, mentre Bautista è agganciato a Rinaldi.

GIRO 12 – Gerloff si stende e per poco non centra pure Mantovani. Si chiude qua il weekend dell’americano. Occhio che Locatelli rimane comunque aggrappato a Rea con soli 2 decimi di ritardo.

GIRO 11 – Ecco l’attacco di Rea all’ultima chicane. Johnny si prende la vetta ai danni di Locatelli, che però resta agganciato al Cannibale.

GIRO 10 – Rea tenta l’attacco, ma Locatelli chiude il varco. Redding ora è terzo a due secondi seguito da Davies e Rinaldi.

GIRO 9 – Rea studia da vicino Locatelli per capire dove attaccarlo e passarlo, mentre Gerloff torna in pista ed è 17° dietro a Mantovani.

GIRO 8 – Rea si porta negli scarichi di Locatelli, tra i due ora ci sono soli due decimi. 3° Redding incalzato Davies. 

GIRO 7 - Locatelli sempre al comando della gara, braccato a quattro decimi da Rea, 4° Davies che soffia la posizione a Rinaldi.

GIRO 6 – Locatelli ha mezzo secondo su Rea, mentre Davies bracca Rinaldi per il quarto posrto. Terzo Redding, settimo Bautista, mentre Gerloff sconta ora il ride through.

GIRO 5 – Poco più di mezzo secondo tra Locatelli e Rea, mentre Davies si porta negli scarichi di Rinaldi. Occhio poi a van der Mark che passa Lowes e diventa sesto.

GIRO 4 – Rea riduce il proprio gap a otto decimi dalla Yamaha di Locatelli, che gestisce la leadership della corsa. Nel frattempo Redding si prende il 3° posto ai danni di Rinaldi, poi Davies, Lowes, van der Mark. 8° Bautista, 13° Rabat. 

GIRO 3 – Rea inizia a fare il Cannnibale e ora è secondo alle spalle di Locatelli, separato da un secondo e mezzo. Toprak, tornato ai box, si dispera, mentre Gerloff viene punito per la scorrettezza con un ride through.

GIRO 2 – Locatelli comanda il gruppo, mentre Rea inizia la propria rimonta. Il Cannibale passa Redding e Lowes ed è terzo alle spalle della Ducati di Rinaldi.  6° Davies, 8° Bautista, 10° Gerloff.

GIRO 1 – Incredibile quanto accade al via! Gerloff stende Razgatlioglu in curva 1. L’americano, che partiva dalla terza fila, ha fatto una entrata spropositata su Toprak, stendendolo. Ora lo statunitense è sotto investigazione. Al comando della gara c’è Locatelli, seguito da Rinaldi e Lowes, poi Redding e Rea con Johnny che al via ha perso diverse posizioni per evitare di finire pure lui a terra.

14:00 Scatta ora Gara 2 ad Assen!

13:58 Inizia ora il warmup lap.

13:50 Dieci minuti e scatta Gara 2 ad Assen!.

13:40 Apre ora la pit lane, pilota in pista!

13:30 Tra 30 minuti il via di Gara 2 ad Assen, cielo nuvoloso.

La Superpole Race ha incoronato ancora una volta Johnny Rea, protagonista indiscusso del weekend di Assen fino a questo momento. In Gara 2, che scatterà  alle ore 14, il Cannibale va quindi a caccia del tris, tanto da partire davanti a tutti.

Al suo fianco ci sarà invece la Ducati di Michael Rinaldi, mentre in terza posizione sullo schieramento Toprak Razgatlioglu. Dietro di loro Andrea Locatelli, quarto dopo essere stato retrocesso nella gara sprint per aver pizzicato il verde. QUI il resoconto della gara sprint del mattino.    

Articoli che potrebbero interessarti