Tu sei qui

SBK, BSB Brands Hatch FP2: Buchan risponde a O’Halloran, Brookes in Q1

Danny Buchan (BMW) sigla il miglior tempo nella seconda sessione di libere del BSB a Brands Hatch, 2° il capo-classifica Christian Iddon (Ducati), 3° Jason O’Halloran (McAMS Yamaha). 12 piloti in 1 secondo, 13esimo Josh Brookes (Ducati). Rischio pioggia domani e domenica

SBK: BSB Brands Hatch FP2: Buchan risponde a O’Halloran, Brookes in Q1

Share


Se il turno della mattina è servito a squadre e piloti del British Superbike per affinare il set up delle moto, nel pomeriggio si è iniziato a fare sul serio, con le lancette a farla da padrone in chiave “Superpicks Qualifying”. In tal senso, la seconda sessione di prove libere del BSB sul glorioso tracciato di Brands Hatch (sede del terzo degli undici round 2021 previsti da calendario) ha posto in bella mostra il binomio Danny Buchan-BMW, assolutamente rigenerato in seguito alla doppietta di Knockhill. Al contempo, non sono certamente mancati gli spunti d’interesse, complice i tre differenti marchi nelle zone alte di una graduatoria cortissima, le piacevoli sorprese ed eccellenti esclusioni dalla Q2.

Buchan allo scadere

Considerata fino alla passata stagione la grande incompiuta del circus del campionato d’oltremanica, grazie ai due trionfi messi a referto in terra scozzese, la M1000RR sembra essere letteralmente esplosa fra le mani dell’alfiere dell’Essex. Già competitivo nella FP1, una volta montata la specifica SCX nuova al posteriore, nelle battute conclusive il portacolori SYNETIQ BMW by TAS Racing ha stampato il miglior crono di giornata in 1’25”382 (distante quasi mezzo secondo dal record di Brookes in 1’24”873). Niente da fare per il leader di classifica Christian Iddon (VisionTrack PBM Ducati), il quale si è dovuto accontentare della seconda posizione a soli 76 millesimi. In terza posizione Jason O’Halloran (McAMS Yamaha), a precedere il team-mate Tarran Mackenzie, entrambi appaiati al vertice per lunghi tratti della sessione, salvo poi concludere a tre decimi circa da Buchan (ma forti sul passo).

Risorgono Irwin e Honda

Da quest’anno la FP2 gioca un ruolo cruciale nelle sorti delle qualifiche, pertanto i minuti finali si sono rivelati un autentico time attack generale. Sotto questo punto di vista, Glenn Irwin (finalmente) ha giocato bene le proprie carte, portando la CBR 1000 RR-R di Honda Racing UK al quinto posto, sesto Lee Jackson (FS-3 Racing Kawasaki) e settimo Gino Rea (Buildbase Suzuki). Sono riusciti a qualificarsi per la Q2 anche, nell’ordine: Andrew Irwin (SYNETIQ BMW by TAS Racing), Peter Hickman (FHO Racing BMW), Bradley Ray (Rich Energy OMG Racing BMW), Tommy Bridewell (Oxford Racing MotoRapido Ducati) e Kyle Ryde (Rich Energy OMG Racing), a completare la top-12 racchiusa in 969 millesimi, a dimostrazione dell’equilibrio di massima in atto nel BSB.

Out Brookes ... e quella voce ...

Per la seconda volta consecutiva, invece, il Campione in carica Josh Brookes (VisionTrack PBM Ducati), come Rory Skinner e Xavi Forés, dovrà passare dalla “tagliola” della Q1: 13esimo a un secondo dalla vetta, fuori per 83 millesimi. Qualcosa non sta funzionando, neppure in un impianto favorevole come quello della contea del Kent dove in carriera ha centrato 19 vittorie. In mattinata, nel paddock, è persino circolata la voce di un presunto infortunio nella fase di pre-season in allenamento sulla moto da cross, tuttavia, senza ricevere conferme da parte del diretto interessato.

I protagonisti del British Superbike torneranno in azione sui saliscendi di Brands Hatch domani, dalle 12:45 per le qualifiche e alle 17:15 in occasione della partenza di Gara 1 (della durata di 15 giri). Stando a quanto dicono le previsioni meteo, la pioggia potrebbe scombinare ulteriormente le carte in tavola. Infatti, sono alte le percentuali di pioggia sia per sabato che domenica. Resta più soltanto che attendere e fare la danza … del sole!

COMBINATA FP1+FP2 (la top-12 accede direttamente alla Q2):

Articoli che potrebbero interessarti