Tu sei qui

Ducati sta preparando una Panigale V4 per Troy Bayliss?

Ducati annuncia un episodio speciale della sua web serie World Premiere, ma rivela poco più di un cenno alla leggenda della superbike Troy Bayliss

Moto - News: Ducati sta preparando una Panigale V4 per Troy Bayliss?

Share


Episodio speciale della web serie World Premiere di Ducati. Nessun riferimento esplicito al modello, appare solo il mitico numero 21 nero su sfondo bianco in una parte di carena. Una Panigale speciale per Troy Bayliss?

TRIBUTO A TROY

È in arrivo una sorpresa da Ducati, prevista per domani giovedì 22 luglio, in anteprima mondiale tramite un episodio speciale della sua web serie World Premier. Di cosa si tratta non si sa, perché la casa bolognese ha anticipato solo un dettaglio stretto che riporta il numero 21. Se manca il riferimento al modello, è chiaro quello a Troy Bayliss, pilota australiano campione del mondo Superbike nel 2001, 2006 e 2008, amato da tutti i ducatisti e non solo. Con il numero di gara di Bayliss a rappresentare l'unico indizio, possiamo azzardare una edizione speciale della Panigale V4 come tributo ai suoi successi: i numeri parlano di 52 vittorie nel WSBK, 26 pole position e 94 podi.

Giocando un po' con i numeri e prendendo come riferimento ancora il numero di gare di Bayliss, quest'anno ricorre il 21° anniversario dalla sua prima vittoria in superbike con Ducati, arrivata il 4 giugno 2000 in gara1 del GP di Germania di Hockenheim.
È anche il 15° della sua prima e unica vittoria in MotoGP, il 29 ottobre 2006, in occasione del GP di Valencia quando ha sostituito l'infortunato Sete Gibernau, una vittoria inaspettata perché non era mail salito sulla Desmosedici GP6 e arrivata pochi giorni dopo la conquista dell'ultimo titolo in SBK.

LE VERSIONI SPECIALI

Non è la prima volta che la superbike Ducati viene rivista in ottica racing, anzi Ducati ci ha abituato a queste versioni. Due anni fa per esempio veniva presentata una serie speciale in edizione limitata a 500 esemplari della Panigale V4 25° Anniversario 916, creata per celebrare i 25 anni della 916, superbike progettata dal designer riminese Massimo Tamburini. La Ducati 916 non è stata solo una moto bellissima e di grande successo commerciale, ma è stata anche estremamente vincente nelle competizioni del Campionato Mondiale Superbike.

Impostasi già nella gara di esordio nel 1994, negli anni successivi ha consentito a Ducati e ai sui piloti di collezionare una serie impressionante di successi: 120 vittorie, 8 titoli costruttori e 6 titoli piloti, di cui 4 con Carl Fogarty. L’inglese, in sella alle Ducati 916 SBK e 996 SBK, ha conquistato 43 delle 55 gare vinte complessivamente con la Casa bolognese. "King" Carl, insieme alla 916, rappresentano ancora oggi l’accoppiata di maggior successo nella storia delle Rosse di Borgo Panigale in SBK.

Ricorderete la Ducati 999 Fila realizzata in 201 unità, versione stradale della vittoriosa moto che diede alla casa italiana tre titoli costruttori e piloti con Neil Hodgson, James Toseland e Troy Bayliss. Ma esistono anche altre versioni speciali anche della stessa 916 o della 1098, per celebrare le vittorie nel mondiale derivate di serie.

L'INCIDENTE

Il pilota australiano è anche un appassionato ciclista e lo scorso 14 maggio è stato vittima di un incidente in bicicletta, che gli ha provocato una frattura della vertebra C4 con interessamento midollare, costringendo la leggenda Ducati a restare a riposo per diversi mesi. Bayliss, 52 anni, non ha nessun ricordo della dinamica dell’incidente perché nell’impatto ha battuto violentemente la testa ed ha perso conoscenza.

Sembra essersi scontrato con un'altra bicicletta che proveniva tra due auto parcheggiate e subito dopo l'incidente è stato immediatamente soccorso e portato in ospedale. Nonostante la gravità delle lesioni riportate, le sue condizioni sono stabili ed è potuto rientrare a casa per iniziare la convalescenza e riprendersi il prima possibile. I medici sono ottimisti, ma non c’è ancora una indicazione precisa su quanto tempo ci vorrà prima di rivederlo in sella a una moto.

Articoli che potrebbero interessarti