Tu sei qui

Lancia Delta Evo Martini Racing, il ritorno grazie a Miki Biasion

Torna il modello originale del "Deltone". La costruirà l'ex pilota ufficiale Miki Biasion. Solo 8 esemplari e ad un prezzo da capogiro

Auto - News: Lancia Delta Evo Martini Racing, il ritorno grazie a Miki Biasion

Share


Chi, come chi scrive, l'ha vista trionfare da ragazzino nei Rally, ha avuto un mancamento quando Miki Biasion ha deciso di realizzare l'auto più mitica della storia dell'on-off, la Lancia Delta Evo. Lui, pilota ufficiale all'epoca, ci pensava da ben 26 anni, ed infatti così ha dichiarato: "Era un sogno, è diventato un progetto. Sono quasi più emozionato di quando correvo". Queste le sue parole, dalla Terrazza Martini a Milano durante la presentazione. 

Sì, è proprio lei, la Lancia Delta Evo con livrea Martini Racing, che meraviglia. Si parla della versione che Fiat non ha mai messo in produzione, la Evo III. Miki Biasion non ha mollato, voleva rimetterla su strada, e così è stato. La livrea? Ovviamente quella della squadra con la quale ha portato a casa due Titoli Mondiali, il lontano 1988, e l'anno successivo, il 1989: Martini Racing. La decisione di rimetterla in produzione, è stat presa con l'ex responsabile del programma Delta in Lancia, Bruno Cena, dal quale sono arrivati i disegni e gli schemi della Evo III.

Come ha fatto? Semplice, pagando la licenza, per realizzare un piccolo lotto di vetture, appena otto auto. Questa è fedele a quello del 1994, la Deltona". Saranno realizzate appena tre auto l'anno, quindi siamo sicuri che saranno già tutte vendute. Partner del progetto, Sparco, che realizzerà i sedili ed altri particolari. L'esterno sarà originale, come potete vedere dai disegni nelle foto, ma dentro, promette Biasion, sarà di qualità, addirittura per mettersi in competizione con le berline di lusso tedesche.

"Clicca" il bottone e...

C'è però dell'altro, poiché questa Evo III vanta un bottone che la trasforma da auto "umana" per i normali trasferimenti, con 220 cavalli, nella versione "Sport". Con un "click" dunque, si arriva a 340 CV! Sempre con questa modalità, cambiano l'assetto, le reazioni delle sospensioni e dello sterzo, e le mappature. Le auto saranno assemblate una per una in Friuli. La modalità? Biasion compra delle Lancia Delta usate sul mercato, le rivede completamente ed aggiunge i kit. Stessa cosa per il propulsore, originale Delta, ma con pistoni, basamento e bielle ricostruiti.

"Lo dovevo a questo marchio a cui è legata la mia vita - dice Biasion -, giro il mondo e vedo quanto interesse c’è ancora per la Delta e per la Lancia. È bastato spargere la voce a qualche collezionista che tre sono già state prenotate. Non volevo rivoluzionarla, ma semplicemente attualizzarla". L'auto naturlmente è insonorizzata per renderla comfortevole, ma non mancano rinforzi alla scocca e gli specchietti retrovisori da rally: "Gli stessi della Delta gruppo A" sorride e conclude Biasion. Il prezzo? Si parla di 250-300 mila euro, a seconda delle personalizzazioni, verniciatura tristrato inclusa. 

Articoli che potrebbero interessarti