Tu sei qui

K-Speed Lambretta V200: lo scooter pronto a tutto

La metamorfosi da docile scooter per la circolazione urbana ad aggressivo brucia semafori: la Lambretta V200 secondo il preparatore K-Speed

Moto - Scooter: K-Speed Lambretta V200: lo scooter pronto a tutto

Share


K-Speed è un famoso preparatore thailandese e i suoi mezzi preferiti da personalizzare sono gli Honda MonkeySupercub, tanto da essere definito un guru. Questa volta però ha pensato di mettere le mani a una Lambretta V200, traformando lo scooter secondo la sua filosofia.

LA MEFAMORFOSI

Il lavoro di K-Speed dimostra come da ogni mezzo sia possibile ricavarne un altro, dal carattere completamente diverso. Possiamo definirla una metamorfosi, basta capire qual è il carattere forte che viene celato nell'insieme di lamiera e parti meccaniche. L'officina di Bangkok è specializzata in questo tipo di realizzazioni, lo ha già dimostrato con diverse versioni dei piccoli Monkey e Supercub, dai quali ha ricavato mini mostricciatoli. Ora è il turno della Lambretta V200, che grazie all'utilizzo massiccio di accessori speciali è stata convertita in uno scooter dal look aggressivo.

SCOOTER DIABOLICO

Sono buoni tutti fare una special, basta sostituire i pezzi di serie con quelli aftermarket. Certo, però ci vuole anche competenza tecnica, un certo senso estetico e combinare l'aspetto funzionale, perché poi alla fine lo scooter o la moto special deve andare avanti e deve essere comodo da guidare, a quello più edonistico, perché anche l'occhio vuole la sua parte e il risultato finale deve essere figo. Insomma, lavoro e risultato non sono così scontati, soprattutto se si parte da una base non banale come la Lambretta, che qui è irriconoscibile.

L'anteriore è stato stravolto: il faro non è più sulla parte superiore dello scudo ma è stato integrato griglia alla base della cravatta, con due fari a LED, piccoli ma potenti per garantire una corretta luminosità. Il manubrio è stato sostituito con uno più basso e più largo, di derivazione motociclistica, con tanto di specchiatti bar-end da vera cafe racer. Nuove anche le manopole e i comandi, ridotti all'essenziale. La vista laterale è tutta sui nuovi cerchi, neri con vistosi bulloni in contrasto e sullo scarico più corto e cattivo, dal quale esce un sound atipico per uno scooter ma che esalta l'aggressività della Lambro, come se non bastassero gli pneumatici tassellati da vero bullo di città. Al posteriore il faro è originale ma la targa è stata integrata nella parte inferiore della carrozzeria. Nuova anche la sella, che resta di basso profilo ma più sportiva, coerente con l'aspetto finale che K-Speed ha dato alla Lambretta V-200.

Articoli che potrebbero interessarti