Tu sei qui

Cina: 500.000 km in moto per trovare il figlio rapito 24 anni prima

Dal 1997, anno del rapimento del figlio di appena due anni, un uomo ha attraversato la Cina in moto per cercarlo e lo ha trovato pochi giorni fa

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


Guo Gangtang era disperato: suo figlio Guo Xinzhen di due anni era stato rapito da casa sua, ma non si è dato pace finché non lo ha trovato. Gli sono serviti 24 anni, durante i quali ha percorso mezzo milione di km in moto, prima di trovarlo dopo una serie di peripezie.

AMORE PATERNO

Una ricerca iniziata nel 1997, quando il figlio di appena due anni e mezzo viene rapito dalla sua casa nello Shandong. La storia di Guo Gangtang, che 24 anni fa parte alla ricerca del figlio, Guo Xinzhen e li trascorre cercando in tutti gli angoli della Cina in sella alla moto, distribuendo volantini alla disperata ricerca. Ora, 24 anni dopo, la ricerca di Guo Gangtang è finalmente giunta al termine: alcuni giorni fa infatti, la polizia di Liaocheng, nello Shandong, ha finalmente individuato Guo Xinzhen, che ora è ovviamente un adulto. Il test del DNA ha mostrato la relazione familiare ed è stato in grado di aiutare a riunire il figlio perduto da tempo con la sua famiglia. Si è scoperto che da quando era stato rapito ha vissuto nella provincia vicina, l'Henan.

VERO SPIRITO INDOMITO

Guo Gangtang ha letteralmente messo davvero tutta la sua forza d'animo e il senso paterno per trovare suo figlio, in sella a una decina di moto diverse che nel corso del tempo hanno subito dei danni, tra l'usura e le condizioni delle strade di campagna, dovendo richiedere il cambio. Anche lui ha subito alcuni infortuni a causa di incidenti durante il suo lungo peregrinare. Ha stampato volantini, ha sventolato bandiere, ha attraversato più di 10 province ed è stato anche derubato.
La sua ricerca ha anche ispirato uno sforzo nazionale contro il traffico di bambini. La sua storia ha raggiunto una tale notorietà che nel 2015 è stata realizzata una versione cinematografica, con la partecipazione della star del cinema di Hong Kong, Andy Lau. Il film si chiama “Lost and Love” ed è visibile su Amazon Prime e Youtube.
E del rapitore si è saputo qualcosa? Una volta che il test del DNA ha rivelato i legami familiari, la polizia locale ha interrogato un sospetto trafficante di bambini nella zona e l'uomo, insieme alla sua ex fidanzata, alla fine hanno confessato il rapimento di tanti anni fa.
Secondo la CNN, i rapimenti di bambini in Cina sono un problema serio, con attivisti ed esperti che attribuiscono gran parte della colpa alla politica del figlio unico del paese (abolita da maggio 2021).
Anche l'interprete del film, Andy Lau, ha voluto denunciare la piaga dei rapimenti di bambini in Cina e ha mandato un video messaggio alla famiglia, ammirando la perseveranza del padre.

Articoli che potrebbero interessarti