Tu sei qui

Scandalo Norton: le moto dei clienti derubate dei pezzi originali

Nel 2019 alcune moto già acquistate e in garanzia vennero spogliate di alcune parti per riparare altri esemplari in una truffa da oltre 100.000 sterline. Partite le condanne

Moto - News: Scandalo Norton: le moto dei clienti derubate dei pezzi originali

Share


Sembra non esserci pace per Norton, la Casa motociclistica britannica che ormai fa più parlare di sé in tribunale che nelle concessionarie o in pista. Il marchio si trova di nuovo al centro delle cronache ma soprattutto sul banco degli imputati in tribunale per una truffa a 6 cifre.

Dall’officina al tribunale

E’ difficile pensare che un marchio motociclistico con una storia così ricca di trionfi possa comportarsi peggio del peggior meccanico di quartiere, ma è cos’. Tra il settembre e il novembre del 2019 infatti per almeno 6 moto appertenenti a clienti che avevano i loro esemplari in garanzia sono avvenuti dei veri e propri furti di componenti che venivano montati su altre moto. Le operazioni non erano colpi di testa di dipendenti poco ligi al dovere ma, come ha certificato l’Insolvency Service, il capo del design di Norton Motorcycles, Simon Skinner, era a conoscenza e ha consentito o causato direttamente il danno ai clienti. E non è certo questione di spicci: si parla infatti di una somma di 123.000 sterline. Skinner, che è rimasto al suo posto dopo in questi anni, è stato sollevato dall’incarico perché interdetto dal registo pubblico degli amministratori.

La bancarotta di Garner

Nel frattempo dal Regno Unito è arrivata anche la notizia che Stuart Garner è stato forzato a dichiarare bancarotta dal tribunale di Birmingham, dopo la petizione presentata dal consiglio comunale di Leicester. Una conclusione praticamente già scritta per lo stravagante ex CEO di Norton Motorcycles, che però getta nello scomforto i dipendenti visto che all’appello mancano 14 milioni di sterline di fondi pensione da loro versati.

L’epopea continua

L’impresa di rilanciare Norton Motorcycles sembra farsi più difficile di settimana in settimana per il colosso indiano TVS, che ha rilevato l’attività pochi mesi fa. Prima di quest’ultima vicenda infatti il marchio aveva dovuto fronteggiare i guasti continui alle Norton V4 SS che avevano fatto emergere danni al momento non riparabili per gli esemplari coinvolti.

 

Articoli che potrebbero interessarti