Tu sei qui

Euro 2020, Italia vs Inghilterra: in finale giocano le moto

Abbiamo immaginato le formazioni delle due finaliste degli europei di calcio mettendo al posto di Kane, Sterling, Donnarumma e Chiesa... Le moto delle due nazionalità

Moto - News: Euro 2020, Italia vs Inghilterra: in finale giocano le moto

Share


Oggi è il gran giorno per gli amanti del calcio e della Nazionale italiana: stasera a Wembley gli Azzurri si giocano l'Europeo e l'opportunità di spezzare un incantesimo che dura dal 1968, anno dell'unica vittoria dei nostri nella competizione continentale.
Dall'altra parte gli inglesi hanno rilanciato lo slogan "It's coming home", rivendicando la paternità del gioco del calcio. Non ci lanceremo certo in pronostici, visto che saremo di parte, ma vogliamo fare un gioco. E se in campo per Italia-Inghilterra scendessero le moto? Prima di leggere le formazioni però è importante una precisazione: per questa volta, visto che parliamo di pura fantasia, l'origine dei capitali sociali lasciamola da parte.

Italia: la formazione

Ci atteniamo al modulo che il CT Roberto Mancini ha utilizzato durante tutta la rassegna, vincendo e convincendo: il 4-3-3. In porta, con il numero 1, mettiamo la numero 1 del mercato italiano, Benelli TRK 502. Il blocco dei difensori centrali è formato da due colossi come Moto Guzzi MGX 21 e Ducati Diavel 1260, mentre come terzini due interpretazioni diverse di velocità e leggiadria: Fantic Caballero 500 e Aprilia Tuono 660. Centrocampo di stile ed eleganza ma in salse diverse con Moto Morini Milano, Moto Guzzi V85 TT e MV Agusta Superveloce. In attacco un tris di bomber che vestono casacche importanti: Ducati Panigale V4, Aprilia RSV4 e Bimota Tesi H2.

Inghilterra: la formazione

Una volta le moto inglesi erano tra le più desiderate al mondo (dopo quelle italiane ovviamente), oggi invece i marchi rimasti in Terra d'Albione sono pochi, e alcuni, come Royal Enfield sono ufficialmente "oriundi". Questo non ci impedisce di fare la nostra formazione, rispettando il modulo di mister Southgate, il 4-2-3-1.Una nazionale fatta di pochi "blocchi" per usare un gergo tecnico, ovvero di tante moto provenienti dagli stessi marchi in cui tra i pali una tuttofare dai buoni numeri come la Royal Enfield Himalayan, protetta da due difensori centrali "di peso" come Triumph Rocket III e Triumph Speedmaster, accompagnate sugli esterni da due scramblerine leggere come Norton Atlas e CCM Spitfire. Centrocampo a due livelli con Royal Enfield Meteor e Triumph Bonneville per una mediana "vintage" mentre a ridosso della punta scalpitano Royal Enfield Interceptor, Triumph Daytona 765 e l'esclusiva Brough Superior Pendine Sand Racer. Bomber che fa reparto e che rappresenta un gradito ritorno nel segmento hyper-naked invece la Triumph Speed Triple 1200 RS.

Il verdetto

A leggere tutto d'un fiato la lista dei talenti in campo verrebbe da dire che il pronostico è scontato, ed in favore dell'Italia. Naturalmente nella realtà le cose non stanno proprio così e la finale di Euro 2020 di questa sera alle 21:00 sarà una battaglia vera e propria.

Articoli che potrebbero interessarti