Tu sei qui

SBK, BSB QP Knockhill: O'Halloran incontenibile, la pole position è sua

Il portacolori McAMS Yamaha conquista la pole position, con record della pista, nelle qualifiche del BSB a Knockhill. In prima fila Christian Iddon (Ducati) e Danny Buchan (BMW). 18 piloti racchiusi in 8 decimi, 13esimo il Campione 2020 Josh Brookes (Ducati). Alle 17:30 Gara 1

SBK: BSB QP Knockhill: O'Halloran incontenibile, la pole position è sua

Share


Indiscutibilmente, questa stagione una delle grandi novità del British Superbike 2021 è la cosiddetta “Superpicks Qualifying”, suddivisa in due turni da 12 minuti ciascuno in base alla classifica combinata delle prove libere. All’esordio assoluto due settimane or sono, quest’oggi ha regalato non poche emozioni sul “corto” di Knockhill, sede del secondo degli undici round previsti da calendario. Scongiurato (almeno per il momento) il pericolo pioggia, piloti e squadre hanno potuto svolgere le qualifiche in condizioni pressoché ottimali e sfruttare al massimo le coperture Pirelli SCX al posteriore, con Jason O’Halloran in pole position e tre marchi differenti in prima fila (Yamaha-Ducati-BMW), a dimostrazione del grande equilibrio in atto nel BSB.

O'Halloran torna in pole

Considerato a tutti gli effetti come il pilota più in forma del momento, già in forma nel corso delle prove, l’attuale leader di campionato ha colto la partenza al palo in vista di Gara 1 a quasi un anno di distanza dall’ultima volta (Oulton Park 2020). Tutt’uno in sella alla YZF-R1 marchiata McAMS Yamaha, l’australiano ha fermato il cronometro sul 47”255, siglando il nuovo record della pista. A quanto pare, la tripletta di 14 giorni fa non sembra averlo placato e, considerato il ritmo mostrato, questo pomeriggio vorrà senz’altro proseguire il positivo trend di inizio 2021.

Umori opposti in casa Ducati e BMW

Beffato in tre distinte occasioni nell’appuntamento di apertura, anche quest’oggi Christian Iddon (VisionTrack PBM Ducati) si è visto sopravanzare da O’Show sul più bello, concludendo secondo a soli 55 millesimi. In terza posizione il mattatore delle libere, Danny Buchan (SYNETIQ BMW by TAS Racing), a dimostrazione dell’ottimo feeling con l’impianto ubicato nei pressi di Edimburgo. I progressi della M1000RR sono testimoniati pure da Peter Hickman (FHO Racing), a podio al Cheshire, e Bradley Ray (Rich Energy OMG Racing), rispettivamente quarto e quinto. Lo stesso non si può dire, invece, per il Campione in carica Josh Brookes (VisionTrack PBM Ducati), decisamente deludente in 13esima posizione, sulla stessa falsariga di Oulton Park, passato persino dalla tagliola della Q1. Discorso analogo per Andrew Irwin (SYNETIQ TAS Racing), addirittura 17esimo a oltre mezzo secondo dal team-mate.

Ritardi minimi

Complice la breve lunghezze di Knockhill (2.039 metri..), i distacchi si sono rivelati assai contenuti con la top-18 in appena otto decimi. In tal senso, hanno sorpreso in positivo le tre Ninja ZX-10RR di ultima generazione: Lee Jackson (FS-3 Racing), sesto, a precedere Ryan Vickers (RAF Regular & Reserve) e il compagno di squadra Rory Skinner, velocissimo nella FP2. Kyle Ryde (OMG Racing) e Gino Rea (Buildbase Suzuki) hanno completato il gruppo dei primi dieci. 14esimo Tommy Bridewell (Oxford Racing MotoRapido Ducati), uno dei pochi a non aver disputato i test privati di giugno scorso, 15esimo Tarran Mackenzie, caduto senza conseguenze alla Clark's.

I protagonisti del British Superbike torneranno in azione dalle 17:30 (orario italiano) in occasione della partenza di Gara 1 (22 giri), a cui non prenderà parte Josh Owens a causa della lussazione della mano destra in seguito alla scivolata nella FP2.

RISULTATI QP:

Articoli che potrebbero interessarti