Tu sei qui

Moto2, Raul Fernandez: "Vincere è quello che mi fa godere questo sport"

"Vincere ad Assen dopo l'errore in Germania mi ha dato molta fiducia in me stesso. Il lavoro con il team Ajo è stata la chiave per adattarmi velocemente alla Moto2"

Moto2: Raul Fernandez: "Vincere è quello che mi fa godere questo sport"

Share


Il nome di Raul Fernandez è sulla bocca di tutti. Sia per i risultati al suo esordio in Moto2 (3 vittorie e 6 podi nelle prime 9 gare) sia per le voci, da lui sempre negate, che lo vorrebbero in MotoGP già il prossimo anno. Lo spagnolo si sta godendo il meritato riposo e ha sfruttato l’occasione per parlare di questo 2021 che è iniziato in maniera perfetta, o quasi, come sottolinea lui.

Come giudichi la prima metà della stagione?
"È stata una prima metà dell'anno incredibile. Se togliamo l'errore che ho fatto al GP di Germania, è stato un inizio quasi perfetto, considerando che ero un debuttante. I miei risultati sono stati un sogno che si è avverato e ne sono molto felice".

Qual è stato il momento migliore delle prime nove gare?
"Per me il momento migliore è stato Assen. Dopo aver commesso un errore in Germania, ottenere la vittoria nel modo in cui l’ho fatto, lottando, mi ha dato molta fiducia in me stesso. Non posso pensare a un modo migliore per finire la prima metà dell'anno".

Qual è stata la chiave per adattarsi alla Moto2 con una velocità così sorprendente?
"Ogni aspetto ha influenzato le cose ed è stato importante. Tuttavia, la squadra e tutto il lavoro che avevamo fatto insieme nelle stagioni precedenti sono stati la chiave per adattarsi così rapidamente”.

Cosa ti ha dato il team Red Bull KTM Ajo in queste due stagioni?
"La squadra mi ha dato l'opportunità e gli strumenti necessari per raggiungere il mio pieno potenziale. Non ho parole per ringraziarli per tutto quello che hanno fatto. È stato un piacere crescere con Aki, mi ha aiutato molto. Quest'anno stanno arrivando buoni risultati che sono il frutto di tutto il lavoro che ho fatto prima e questo è molto importante, senza dubbio".

Cosa significa per te avere un compagno di squadra forte come Gardner?
"Remy è un pilota molto esperto che è in Moto2 da diverse stagioni. Ho imparato molto da lui all'inizio dell'anno. Ora siamo entrambi al top ed è bello che due compagni di squadra si trovino in questa situazione. Tuttavia, Remy è molto forte e non è facile batterlo".

In cosa vorresti migliorare dopo la pausa estiva?
"Vorrei continuare nello stesso modo in cui ho fatto finora. Se ci riusciremo, sono sicuro che faremo ulteriori passi avanti. Quello che vorrei migliorare di più è la mia esperienza, ma questo è qualcosa che può essere fatto solo finendo le gare e face do chilometri".

Qual è l'obiettivo per il resto della stagione?
"L'obiettivo sarà quello di continuare a vincere le gare. Alla fine questo è ciò che mi dà la motivazione per dare il cento per cento in ogni sessione e ciò che mi fa godere questo sport. Nella seconda metà dell'anno, vorrei continuare a lottare per altri grandi risultati e lavoreremo duramente per farlo accadere".

Come hai intenzione di trascorrere la pausa estiva?
"Voglio riposare per un paio di settimane per cominciare, poi tornare al lavoro e approfittare del tempo rimanente per allenarmi e preparare il ritorno alle gare. Ho bisogno di staccare un po' per tornare voglioso di salire sulla moto e dare il cento per cento, come abbiamo fatto finora".

Articoli che potrebbero interessarti