Tu sei qui

BMW R18: il boxer da 1.800 cc a portata di patente A2

BMW al lavoro su una cruiser pensata per i neo patentati o per motociclisti alla ricerca di una moto facile e dai costi di gestione più bassi

Moto - News: BMW R18: il boxer da 1.800 cc a portata di patente A2

Share


Bisogna pensare a tutto il mercato moto che è molto vario: non ci sono solo i motociclisti esperti ed adulti, quelli fatti e finiti, ma anche quelli meno esperti e più giovani, freschi di patente A2. A loro per legge è imposto un limite di potenza che non possono superare e per questo le case prevedono versioni depotenziate dei loro modelli. Come sta facendo BMW anche per la sua cruiser R18.

LA BMW R18 DEPOTENZIATA

La patente A2 si può conseguire con un'età minima di 18 anni e permette di guidate motocicli di potenza non superiore a 35 kW (47,59 CV) con un rapporto potenza/peso non superiore a 0,2 kW/kg e che non siano derivati da una versione che sviluppa oltre il doppio della potenza massima. Ci sono quindi anche i giovani biker tra i target di mercato delle case motociclistiche e BMW lo sa bene, tanto che è al lavoro su una variante depotenziata della sua cruiser R18.

Al momento, i modelli BMW già adatti per la A2 con potenza di 25 kW/34 CV sono la G 310 R/GS e gli scooter C 400 X e C 400 GT, mentre quelli che vengono depotenziati a 35 kW/48 CV sono la roadster F 900 R, le crossover F 750 GS, F 850 GS e F 900 XR e la classic R nineT Pure. E così accortisi della sua mancanza, nel quartier generale BMW a Monaco di Baviera devono aver pensato che sarebbe interessante aggiungerci anche la cruiser R18.

UNA CRUISER PER TUTTI

La versione di serie dalla BMW R18 è equipaggiata con il boxer bicilindrico da 1.802 cc, che eroga una potenza di 67 kW/91 CV a 4.750 giri e ora tocca anche a lei passare l'intervento di depotenziamento a 35 kW. In questo modo BMW permetterà anche ai più giovani o ai neopatentati di salire sul sellone della heritage cruiser per rivivere il mito di una moto leggendaria come la R5 del 1936, alla quale la R18 si ispira. Resta però due incognite: il peso e il prezzo.

Ha senso una moto depotenziata da qualcosa meno di 345 kg e di circa 23.000 euro? Sul mercato possiamo trovare un marchio iconico per le cruiser, come Harley-Davidson, che grazie alla Softail Standard con meno di 15.000 euro ti permette di portare a casa 291 kg di moto, per altro già compatibile con la patente A2. E inoltre avanza anche qualcosa per gli immancabili accessori.

ALLARGAMENTO DELLA GAMMA

Comunque sia, BMW è intenzionata ad allargare la gamma cruiser: dopo il lancio della R18, è arrivata la R18 Classic, più elegante equipaggiata con borse laterali e parabrezza. Con la First Edition a fine ciclo, arriveranno due nuove versioni, la Bagger e la Transcontinental per le quali BMW ha già registrato i nomi. Una versione depotenziata rivolta ai neopatentati e a chi cerca una moto di quello stile ma con meno potenza, anche per limitarne i costi di gestione, è quella che mancherebbe al listino e permetterebbe di avere un modello new entry allargando il bacino di utenti.

Arriverà anche in Italia? Perché non dovrebbe, soprattutto con un mercato che sta tirando così bene come in questo periodo? Si parla già di una presentazione per l'autunno: BMW ha annunciato di abbandonare i saloni internazionali per concentrarsi in altri eventi più mirati dove poter contare su un coinvolgimento migliore, in termini di quantità ma soprattutto di qualità. Il The Pure&Crafted Festival, in programma dal 17 al 18 settembre a Berlino potrebbe essere quello giusto.

Articoli che potrebbero interessarti