Tu sei qui

Norton getta la spugna con la V4SS, difetti non rimediabili

Niente da fare con la superbile V4SS, Norton ha comunicato di non essere in grado di metterla in produzione

Moto - News: Norton getta la spugna con la V4SS, difetti non rimediabili

Share


A maggio la nuova Norton Motorcycles aveva inviato ai clienti che a scatola chiusa e sulla fiducia avevano acquistato la V4SS, una lista di problemi che bloccavano la produzione. Non proprio una lista qualsiasi perché l'elenco includeva ben 35 difetti. Ora la comunicazione che questi problemi sono irrisolvibili, o almeno una parte di essi.

UN INCUBO

Ad aprile 2020 Norton diventata un'altra casa motociclistica inglese salvata da uno dei diversi colossi indiani, in questo caso la TVS. Qualcuno ci potrebbe vedere una forma di karma dopo decadi di colonialismo inglese nel paese asiatico, se non fosse che le conseguenze del karma si abbattono anche sui salvatori della patria (altrui), che hanno avuto il coraggio di togliere il prestigioso marchio dal fango nel quale stava sprofondando a causa della sciagurata gestione-Garner.

La Norton V4SS doveva essere il primo modello ad uscire dal nuovissimo stabilimento di Solihull e invece a maggio scorso, dopo un anno dal cambio societario, con le nuove pratiche di produzione e di controllo di qualità, venivano riscontrati ben 35 problemi di affidabilità alla superbike. I neo proprietari però avevano confermato l'impegno di risolverli tutti, per rispettare la fiducia dei clienti, che spinti dalla passione per il marchio avevano già pagato la caparra per acquistare un modello da circa 50 mila pound.

LA LETTERA

Ora invece arriva la doccia fredda: Robert Hentschel, il nuovo CEO di Norton, ha affermato che la situazione è cambiata dopo che sono stati rilevati più guasti e di non essere in grado di ripararli. Non proprio un buon debutto per il manager, che ha dovuto dare la notizia tramite una lettera inviata ai proprietari della V4SS, nella quale si afferma di aver riscontrato 35 difetti nei modelli prodotti dalla precedente società e di aver cercato una soluzione, nonostante non ci fosse alcuna responsabilità legale al riguardo.

Così la prima reazione è stata quella di ripagare la fiducia concessa, cercando di sistemare i problemi, tuttavia Hentschel ha affermato che nel corso delle verifiche sono stati identificati più difetti, per i quali non si possono reperire in modo affidabile tutte le parti necessarie secondo uno standard sicuro.
Viste la quantità e la gravità dei difetti, Norton Motorcycle ha sconsigliato ai proprietari di guidare su strada le V4SS e che il percorso migliore per i proprietari ora è un reclamo contro NMUL, che è la precedente società ora in liquidazione, per la quale quindi bisogna rivolgersi ai funzionari che si occupano della sua vendita.

IL FUTURO

Quindi cosa significa questo per i nuovi V4? Hentschel afferma che qualsiasi nuova moto costruita sarà completamente riprogettata e non sarà una continuazione della produzione, come avveniva nella precedente gestione. Al momento però non è stata ancora stabilita una data di inizio per la produzione, la speranza è quella di non andare oltre il 2021. Come gesto di buona volontà e di riconoscenza, Henschel ha affermato che a tutti i proprietari di una V4SS verrà offerto un nuovo modello V4 a un prezzo speciale, non ancora definito, ma solo dopo la completa liquidazione della vecchia società.

Allo stato attuale, Norton è impegnata nella produzione di un altro storico modello, la Commando e ha confermato la produzione delle Atlas, ovvero tutti modelli provenienti dalla gestione-Garner. Il passaggi di proprietà ha portato diversi cambiamenti, tra i quali anche nuovi modelli di produzione, ricerca e sviluppo e di controllo della qualità (ci sarà un motivo perché la produzione di moto in questi anni si è spostata in India, i cui ingegneri per altro hanno una gran fama) e c'è da augurarsi che con la nuova impostazione data dagli indiani di TVS non escano altri difetti.

LE NOMINE

TVS Motor Company (TVS), proprietaria di The Norton Motorcycle Co Ltd (Norton), ha nominato il Dr Robert Hentschel nuovo Chief Executive Officer (CEO) e Vittorio Urciuoli nel ruolo di Chief Technical Officer (CTO) per guidare questo storico marchio con sede a Solihull (Regno Unito). Quest’annuncio segna l’inizio della seconda fase del rilancio del marchio, che si fonda su un business nuovamente consolidato e si prepara a una futura espansione e a un successo globale. Hentschel e Urciuoli hanno assunto le nuove posizioni dopo l’abbandono del ruolo di CEO ad interim da parte di John Russell.

Il Dr Robert Hentschel si unisce a Norton dopo aver diretto la Valmet Automotive Holding GmbH & Co KG come amministratore delegato, ruolo che ha ricoperto dal 2017. Prima di allora ha rivestito ruoli dirigenziali per Ricardo Deutschland, Hentschel System e Lotus Engineering.
Vittorio Urciuoli ha svolto vari incarichi nel settore automotive globale, tra cui il ruolo d’amministratore per URVI LTD, di Head of Powertrain alla Lotus Cars e di Project Leader in Ferrari e Aprilia Racing.

Articoli che potrebbero interessarti