Tu sei qui

SBK, Rea attacca e si prende il warmup, 2° Razgatlioglu, 3° Gerloff

Lotta serrata tra Johnny e Toprak nel turno della domenica mattina, separati da un solo decimo, 4° Redding, seguito da Lowes e Sykes, 8° Rinaldi, 10° Locatelli

SBK: Rea attacca e si prende il warmup, 2° Razgatlioglu, 3° Gerloff

Share


I motori si sono riaccesi stamani alle ore 9 locali, ovvero le 10 italiane, quando moto e piloti sono scesi in pista per disputare il warmup della domenica mattina. Rispetto a ieri, il cielo è cupo a Donington, ma per il momento non ci sono gocce di pioggia a bagnare il tracciato britannico. Proprio per questo motivo, il turno del mattino si è svolto su pista completamente asciutta, tanto che i riscontri cronometrici sono in linea con quanto visto venerdì mattina.

Il più veloce si è rivelato Johnny Rea, autore del riferimento in 1’27”904. Il Cannibale della Kawasaki è stato l’unico in grado di scendere sotto il muro dell’1’28”, tanto da precedere di un decimo la Yamaha di Toprak Razgatlioglu. A quanto pare sembra proprio rinnovarsi il confronto tra i due, con Gerloff che si inserisce in terza posizione alle spalle del turco per soli 77 millesimi.

Nei piani alti compare anche Scott Redding. Dopo la caduta di ieri, l’alfiere Ducati ha inaugurato la domenica con il quarto crono, incassando però quattro decimi dalla vetta. Il britannico precede per l’occasione la Kawasaki di Lowes, poi ecco comparire la BMW di Sykes, incalzata a sua volta dalla Honda di Haslam. Nella top ten c’è spazio infine anche per due italiani, ovvero Michael Rinaldi e Andrea Locatelli, rispettivamente ottavo e decimo, con la Kawasaki di Mahias nel mezzo.

Resta invece  fuori dalla top ten Chaz Davies, soltanto dodicesimo a quasi un secondo dalla vetta, seguito da Bautista, Bassani e Rabat. Ora riflettori puntati sulla Superpole Race.  

Articoli che potrebbero interessarti