Tu sei qui

SBK, Razgatlioglu fenomenale: recupera 13 posizioni in un giro e vince Gara 1 a Donington!

Semplicemente spettacolare il turco, che batte Rea sulla sua pista, 3° Lowes, notte fonda per Ducati con Redding che cade al primo giro e Rinaldi finisce 12°

SBK: Razgatlioglu fenomenale: recupera 13 posizioni in un giro e vince Gara 1 a Donington!

Share


Razgatlioglu da 10 e lode a Donington! Il turco vince Gara 1 e dopo aver tagliato il traguardo rimane senza benzina, tanto da essere accompagnato in parco chiuso da Lowes e Mahias. Secondo posto per Johnny Rea, protagonista di diversi salvataggi, mentre terzo Lowes, seguito da Sykes e van der Mark. 6° Haslam, poi Gerloff, Bautista e Mahias, mentre 10° Bassani, il migliore delle Ducati.

Non va oltre la 12^ piazza Rinaldi, preceduto da Davies, out Tito Rabat. A terra nel corso del primo giro Scott Redding. 

GIRO 22 - Ultimo giro per Gara 1 a Donington con Toprak primo davanti a tutti.

GIRO 21 - Posizioni orma consoliate, inizia ora il penultimo giro di Gara 1!

GIRO 20 - Rea si rende protagonista del quarto salvataggio in questa Gara 1. Il Cannibale ha tirato i remi in barca, accotentandosi del secondo posto.

GIRO 19 - Quattro giri al termine con Toprak sempre al comando della corsa seguito da Rea e Lowes, 4° Sykes poi van der Mark e Haslam. 

GIRO 18 - Sabato da horror per Ducati con Bassani 10°, il migliore delle Rosse, mentre Rinaldi 12° preceduto da Davies.

GIRO 17 - Stiamo entrando nella fase finale della gara con Toprak sempre più in fuga, grazie a un margine di ben quattro secondi su Rea. Terzo Lowes poi Sykes e van der Mark. 

GIRO 16 - Gerloff scivola a terra, lasciando la terza posizione a Lowes. L'americano riparte ed è ottavo ora alle spalle di Mahias. 

GIRO 15 - Ecco la classifica quando siamo al 15° giro di Gara 1

GIRO 14 - Gerloff è chiamato a fare i conti con Lowes e Sykes nella bagarre per la terza posizione. 

GIRO 13 - 10 giri alla fine con Toprak che ha un margine di tre secondi e mezzo su Rea, mentre 3° Gerloff. 

GIRO 12  - Gerloff senza freni, passa Lowes e Sykes e diventa terzo!

GIRO 11 – Sykes, Lowes e Gerloff provano lasciare sul posto van der Mark e Haslam nella bagarre per il gradino più basso del podio. 13° Rinaldi.

GIRO 11 – Toprak e Rea sono fuggiti, mentre Sykes, Lowes, Gerloff, van der Mark e Haslam si giocano il gradino più basso del podio. Gran gara fino a questo momento da parte di Leon, mentre Bautista è ottavo a 30 secondi dalla vetta. 

GIRO 10 – van der Mark in difficoltà. In un solo giro viene passato da Sykes, Lowes e Gerloff. Buona prestazione per Mossey, 13° alle spalle di Laverty.

GIRO 9 – Toprak guadagna due decimi su Rea e ora il vantaggio è di oltre tre secondi nei confronti del Cannibale. Scende sotto il secondo il gap di Sykes da van dar Mark

GIRO 8 – Bagarre per la terza posizione, dove Sykes si porta a un solo secondo da van der Mark. 5° Lowes, poi Haslam e Gerloff.

GIRO 7 – Toprak ha tre secondi di margine su Rea, mentre è notte fonda in Ducati. Bassani è nono, Rinaldi addirittura 14°, mentre Rabat 15° a oltre 40 secondi dalla vetta.   

GIRO 6 – Brilla ora il sole nel cielo di Donington, mentre Rea rischia di finire a terra in curva 1. Johnny scivola ora a 3 secondi da Toprak, mentre Sykes è distante soli due secondi da van der Mark, attualmente terzo.

GIRO 5 – Caduta di Andrea Locatelli che distrugge la propria R1. Nel frattempo Rea torna sotto a Toprak, arrivando a un secondo e mezzo dal Cannibale. Occhio a Mahias, che passa Bassani ed è ottavo. 10° Bautista, poi Davies.  

GIRO 4 – Toprak detta il passo, mentre Rea ricuce il gap a soli due secondi. In terza posizione resiste van der Mark, poi Sykes, Haslam e Lowes. Bassani in nona posizione è il migliore della Ducati e degli italiani. Nel frattempo esce anche qualche timido raggio di sole.

GIRO 3 – Razgatlioglu va in fuga, mentre Rea commette un lungo che gli fa perdere tre secondi da Toprak. Johnny resiste al secondo posto, incalzato da van der Mark, poi Sykes. 9° Bassani, poi Locatelli, Bautista e Davies.  

GIRO 2 – Toprak fenomenale! Passa Rea ed è primo in Gara 1. Rea è secondo seguito da Van der Mark, mentre Redding finisce clamorosamente a terra. 4° Sykes, poi Haslam, Lowes e Gerloff

GIRO 1 – Rea mantiene la prima posizione, ma Razgatlioglu è a dir poco fenomenale, tanto da risalire in seconda posizione dopo essere scattato 13°. Contatto invece tra Lowes e Gerloff.

15:00 Ci siamo, scatta ora Gara 1 a Donington! 

14:59 Inizia ora il warmup lap!

14:58 Gomma slick e gomma rain, è questa la scelta legata agli pneumatici da parte dei piloti. 

14:55 Ci siamo, 5 minuti al via di Gara 1. 

14:50 Le condizioni dell'asfalto mettono tutti a dura prova, tanton che questa Gara 1 rischia di essere una lotteria, come accaduto in Gara 2 ad Aragon. 

14:45 Moto schierate in griglia. Non piove, ma l'asfalto è umido, di conseguenza sarà cruciale la scelta della gomma. 

14:40 Apre ora la pit lane e le moto escono dai box per raggiungere lo schieramento. 

14:30 Condizioni in miglioramento a Donington. Non piove, ma la pista è umida, di conseguenza non mancheranno le incognite in vista di Gara 1, che scatterà alle ore 14 locali, le 15 italiane. 

14:00 Tra un'ora scatta Gara 1 a Donington. La notizia è che non piove, anche se nel Regno Unito il meteo è come sempre a dir poco imprevedibile. Vedremo quindi com si presenterà la pista alle ore 15, quando scatterà la prima manche.

E ora riflettori puntati su Gara 1 a Donington Park! La partenza della prima manche è prevista alle ore 14 locali, ovvero le 15 italiane. Johnny Rea e la Kawasaki scatteranno davanti a tutti dopo aver dominato la Superole del mattino. Al suo fianco il Cannibale troverà le BMW di van der Mark e Sykes, mentre ad aprire la seconda fila è la Kawasaki di Lowes, seguita dalla Yamaha di Gerloff e dalla Ducati di Redding. 

In terza fila ecco poi Haslam con Rinaldi e Davies, mentre Razgatlioglu scatterà dalla 13^ posizione dopo una qualifica a dir poco deludente.

Di seguito ecco i tempi della Superpole. 

Articoli che potrebbero interessarti