Tu sei qui

SBK, Pioggia a Donington: Rea vola sul bagnato in FP3 e Redding finisce a terra!

Johnny fa valere le proprie qualità nell’ultimo turno di libere precedendo Lowes, 3° Haslam, 5° Gerloff seguito da Bassani, Davies e Razgatlioglu, Scott chiude 12° a oltre 5 secondi

SBK: Pioggia a Donington: Rea vola sul bagnato in FP3 e Redding finisce a terra!

Share


E alla fine è arrivata pure la pioggia a scombinare i piani di squadre e piloti a Donington. Una FP3 che ha visto il meteo protagonista, tanto da mettere tutti a dura prova. Ne sa qualcosa Scott Redding, volato a terra in curva 11, senza però rimediare conseguenze.

Peccato solo che il suo turno sia finito in anticipo, tanto da doversi accontentare del dodicesimo crono a oltre cinque secondi dalla vetta. In testa c’è infatti Johnny Rea, che in queste condizioni si è rivelato un anfibio, a tal punto da mettere tutti in riga con il crono di 1’41”433.

Il Cannibale è stato l’unico a scendere sotto il muro dell’1’42”, rifilando ben oltre un secondo al primo degli inseguitori. Stiamo parlando di Alex Lowes, il quale è riuscito però a precedere la Honda di Leon Haslam, a suo agio in queste condizioni non proprio semplici. A ridosso dei primi tre compare poi Tom Sykes, incalzato dalla prima delle Yamaha, ovvero quella di Garrett Gerloff.

Nonostante i due secondi e mezzo di gap, l’americano ha la meglio su un sorprendente Axel Bassani, il più veloce di tutte le Ducati in sella alla V4 di Motocorsa. A insidiarlo da vicino è quindi Chaz Davies, poi Toprak Razgatlioglu, che sul bagnato ha faticato non poco a tenere il passo dei migliori. A chiudere la top ten Alvaro Bautista e Andrea Locatelli.

Turno in salita per quanto  riguarda Michael Rinaldi, addirittura sedicesimo alle spalle di Mossey con un ritardo di quasi sette secondi. 18° Rabat, a terra Jonas Folger. Adesso riflettori puntati sulla Superpole che andrà a delineare la griglia di Gara1.

Articoli che potrebbero interessarti