Tu sei qui

CIV SBK Imola: 1-2 Ducati nelle libere con Zanetti a precedere Pirro

Lorenzo Zanetti in testa al termine della sessione di prove libere del CIV Superbike a Imola. 2° Michele Pirro staccato di quattro decimi. Passi in avanti in casa BMW con Ayrton Badovini, 3°, e Gabriele Ruiu, 4°. 6° Vitali, 12° Delbianco non al meglio fisicamente

SBK: CIV SBK Imola: 1-2 Ducati nelle libere con Zanetti a precedere Pirro

Share


A 47 giorni di distanza dalla domenica al Misano World Circuit Marco Simoncelli, il Campionato Italiano Velocità ha ufficialmente aperto le danze del week-end all’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola, sede del terzo dei sei round 2021 previsti da calendario. Ricco di fascino e storia, in cui sono state segnate pagine indelebili del Motorsport, questa mattina ha dato il buongiorno ai protagonisti della Superbike. La sessione di prove libere, tra qualche spunto d'interesse e piacevoli sorprese, si è aperta in “rosso”, ovvero il colore-simbolo della Casa di Borgo Panigale, con un perentorio 1-2 siglato da Lorenzo Zanetti e Michele Pirro.

Superata la delusione relativa alla mancata conferma nel MotoAmerica Superbike sotto le insegne Warhorse Racing Ducati New York, il pilota di Brescia è tornato alle origini, sposando (nuovamente) la causa del Broncos Racing Team. Se nei due appuntamenti di apertura della stagione non era andato oltre tre quarti posti quali migliori piazzamenti, l’impianto amico del Santerno ha giovato fin da subito a Zanetti, tanto da stampare il crono di riferimento in 1’49”157 al termine dell’unico turno di libere del fine settimana.

La doppietta Ducati, a secco di vittorie su questa pista dal 2018, è stata completata dal leader di campionato Michele Pirro, staccato di quasi mezzo secondo dal compagno di squadra. Il portacolori Barni Racing Team, reduce da quattro affermazioni in altrettante contese, ha focalizzato il proprio interesse sulla lunga distanza, compiendo vari passaggi sotto al muro del 1’50.

Alle sue spalle si è inserito un ulteriore binomio, ossia quello BMW composto da Ayrton Badovini (CherryBox 24 Guandalini Racing) e Gabriele Ruiu (BMax Racing Team), rispettivamente in terza e quarta posizione. Certo, il distacco dalla vetta è considerevole (otto decimi e un secondo), ma i progressi della nuova M1000RR sono evidenti. Al quinto posto il rientrante Alessandro Andreozzi sulla CBR 1000 RR-R di DMR Racing (assente a Misano causa infortunio), il quale ha preceduto le Fireblade di Luca Vitali (Scuderia Improve by Tenjob), inseguitore numero uno di Pirro in classifica a -41 punti e in cerca di riscatto dopo la scivolata nell’ultima contesa al Santamonica, e Lorenzo Gabellini (Althea Racing Team).

Più attardato il terzetto Aprilia Nuova M2 Racing: ottavo Alex Bernardi, nono Riccardo Russo e decimo Flavio Ferroni a oltre due secondi dal vertice. Appena fuori dalla top-10 Agostino Santoro (Broncos Racing Team), mentre ha effettuato appena sei giri Alessandro Delbianco (DMR Racing), 12esimo a quasi cinque secondi da Zanetti, non al meglio fisicamente in virtù della recente frattura al piatto tibiale (QUI il pezzo relativo). A chiudere il gruppo l’esperto Sebastiano Zerbo (Penta Motorsport Suzuki), chiamato a sostituire Michael Canducci.

Considerato che, a differenza dei round quali Mugello e Misano in cui le prove sono estese anche al giovedì, le sessione in questione si è rivelata di vitale importanza al fine di perfezionare il set up delle moto, centralina unica MoTec compresa. Adesso è già il momento di buttarsi a capofitto sulle qualifiche. Piloti e squadre del CIV Superbike torneranno in azione sui saliscendi di Imola nel pomeriggio, dalle ore 17, per la QP1 della durata di 30 minuti.

Photo Credit: GPAgency.

RISULTATI LIBERE:

Articoli che potrebbero interessarti