Tu sei qui

SBK, Nel week-end il CIV riparte dall'Enzo e Dino Ferrari di Imola

Questo fine settimana squadre e piloti del Campionato Italiano Velocità disputeranno a Imola il terzo round della stagione 2021. Alcune novità, cinque categorie e ampia visibilità per le gare

SBK: Nel week-end il CIV riparte dall'Enzo e Dino Ferrari di Imola

Share


Il giro di boa si avvicina inesorabilmente. Questo week-end il Campionato Italiano Velocità torna in pista all'Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola per il terzo round della stagione 2021, a porte chiuse come accaduto negli appuntamenti del Mugello e di Misano. Se da una parte l'attenzione sarà rivolta ai discorsi-titolo nelle cinque categorie presenti, dall'altra la principale novità riguarda la Rider warm up by Matrix: un’area allenamenti aperta a tutti i piloti, realizzata da Matrix Fitness Italia in collaborazione con Red Bull Italia, dove ci si potrà preparare alle gare con il supporto dei tecnici FMI. Il progetto in questione abbraccia anche la crescita dei Pata Talenti Azzurri FMI all'interno del "Road to Rookies Cup", con particolare attenzione alla preparazione fisica quotidiana e fornitura di attrezzi fitness della più innovativa App EGYM per la personalizzazione dei programmi di allenamento nonché delle ultimissime soluzioni digitali MYZONE per il monitoraggio della frequenza cardiaca.

SBK - Pirro guida la classifica, però ...

Nella top class del CIV si riparte dal binomio composto da Michele Pirro e dal Barni Racing Team. Il pluricampione italiano si presenta sui saliscendi bolognesi forte dello straordinario avvio: quattro successi su altrettante contese e leadership in classifica a punteggio pieno (100 punti). In un 2021 dove la centralina unica MoTec obbligatoria ha livellato i valori tecnici in campo, lasciando ampio spazio al talento dei piloti e al lavoro delle squadre, il tester Ducati è dunque chiamato a confermare le grandi prestazioni fin qui realizzate, ma soprattutto a sfatare il tabù Imola, dove l'ultima vittoria della Casa di Borgo Panigale risale addirittura al 2018. In virtù di tali considerazioni, ciò potrebbe rappresentare una ghiotta occasione per i diretti rivali intenzionati a ricucire il gap in graduatoria, a cominciare dal primo degli inseguitori, Luca Vitali sulla CBR 1000 RR-R della Scuderia Improve by Tenjob (-41 da Pirro), ansioso di riscatto dopo lo sfortunato fine settimana sull'impianto di Santamonica. Cercheranno di essere della partita pure Alessandro Delbianco (Honda DMR Racing), fresco di pole position e due podi a Misano, e Lorenzo Zanetti (Ducati Broncos Racing Team), entrambi staccati di 50 punti dal leader. Senza dimenticare Lorenzo Gabellini (Honda Althea Racing Team), nel mezzo a loro due, distante 43 lunghezze. Novità nel box Penta Motorsport, dove il veterano Sebastiano Zerbo salirà sulla GSX-R 1000 lasciata libera da Michael Canducci, mentre parteciperà come wild card Massimo Dovesi in sella ad una Panigale V4-R.

Moto3 - Caccia ad Elia Bartolini

In questo momento la Moto3 risponde al nome, al talento e alla tenacia di Elia Bartolini. Reduce dalle convincenti apparizioni nel Mondiale di categoria (in cui ha persino conquistato punti nei Gran Premi di Spagna e Germania), l'alfiere Bardahl VR46 Riders Academy è leader in classifica a quota 86 punti, frutto di due affermazioni, un secondo e terzo posto, quest'ultimi due ottenuti a Misano dove non era al massimo della condizione fisica a causa di un infortunio. I primi degli inseguitori sono Biagio Miceli (Junior Team Honda Total Gresini) e Pasquale Alfano (Protech Racing Team PRT KTM), rispettivamente a -34 e -35 punti. Perso il primo round causa concomitanza con la Red Bull Rookies Cup, nelle due contese di maggio Matteo Bertelle (Team Minimoto KTM) si è rifatto con gli interessi centrando una sensazionale doppietta che lo ha proiettato a -36 punti dalla vetta, confermandolo nel ruolo di pretendente al titolo (oltretutto arrivando dalla vittoria al Sachsenring, sempre nella Rookies Cup). Voglioso di recuperare terreno in seguito ai due zeri di Misano è senz'altro Alberto Surra (Bardahl VR46 Riders Academy), settimana scorsa impegnato nella tappa iridata in quel di Assen, il quale prenderà parte alla seconda metà di stagione in sostituzione di Filip Salac nel Team Snipers. All'appello mancherà Zonta Van Den Goorbergh (D34G Racing), impegnato nel CEV Moto3 in Portogallo, il cui posto verrà preso dallo spagnolo Alex Millan.

SS600 - Equilibrio generale

Imprevedibile e combattutissima, la SuperSport 600 sembra essere la categoria più spettacolare del CIV, ne sono una dimostrazione i quattro diversi vincitori nelle prime quattro gare. Ad Imola approda come leader il pluricampione italiano Massimo Roccoli (Promodriver Organization Yamaha), il quale a Misano ha assaporato di nuovo il gusto della vittoria a distanza di due anni e che adesso primeggia in vetta con 74 punti. Alle sue spalle, attenzione a Marco Bussolotti (Axon 7 Team Yamaha), sempre a podio nel Round 2, e Roberto Mercandelli (Team Rosso e Nero Yamaha), rispettivamente a -15 e -18 punti. Poco più distanti ci sono la MV Agusta dell'Extreme Racing Service di Davide Stirpe (- 31 punti) e la YZF-R6 marchiata Gomma Racing del francese Andy Verdoia (- 32 punti). Da monitorare le prestazioni dell'ex Campione Italiano Federico Caricasulo (MotoXRacing Yamaha), subito vittorioso a Misano al rientro nel campionato.

PreMoto3 - Ferrandez assente, al debutto Mononyane

Sulla carta, le caratteristiche di Imola avrebbero dovuto mettere a dura prova lo spagnolo Alberto Ferrandez (Team Runner Bike 2WheelsPoliTo). Mattatore dei due round di apertura, comanda le operazioni con 95 punti grazie alle tre vittorie e al secondo posto messi a referto. Ciononostante, per via della sovrapprosizione con la European Talent Cup in quel di Portimao, l'iberico non sarà presente questo fine settimana. In una categorie che vede al via oltre 30 giovanissimi piloti, molti dei quali provenienti dal CIV Junior e quindi alla prima esperienza con moto più performanti, questa rappresenterà una chance concreta per coloro che si trovano ad inseguire: stiamo parlando del duo composto da Riccardo Trolese (M&M Technical Team) e Flavio Massimo Piccolo (D34G Racing BeOn), rispettivamente a -41 e -46 punti. In tanti, però, sono pronti a mettere alla prova le proprie qualità su una pista di difficile interpretazione come quella bolognese. Curiosità per la new entry della categoria, ovvero il baby sudafricano Kgopotso Mononyane, classe 2007. Soprannominato "KJ", esordirà in PreMoto3 tra le fila del Team M&M Management Technical.

SS300 - Vannucci atteso "all'esame Imola"

Anche la SuperSport 300 vede un uomo solo in testa: Matteo Vannucci. L'alfiere Junior Team AG Yamaha PATA Italia, reduce da un 2020 che lo ha visto trionfare nel trofeo monomarca R3 Cup, è all'esordio in pianta stabile nel campionato italiano. Attraverso il successo del Mugello e i due secondi posti di Misano, si presenta ad Imola (pista a lui sconosciuta) da leader con 75 punti. Considerato che l'inglese Tom Booth-Amos (wild card in quel di Santamonica e secondo in classifica) non prenderà parte ai restanti appuntamenti, il primo degli inseguitori del fiorentino è Bahattin Sofuoglu (MotoXRacing Yamaha), nipote del pluricampione Kenan e distante 31 punti dalla vetta, con Emanuele Vocino (GradaraCorse PZ Racing Kawasaki) a tallonarlo (-34 punti) e pronto ad inserirsi di nuovo nella lotta al vertice al termine del fine settimana da dimenticare sul tracciato intitolato a Marco Simoncelli. Nuovamente presente nelle vesti di wild card il francese Hugo De Cancellis (Prodina Ircos Kawasaki), a podio in ambedue le gare di Misano.


TV - Il terzo round del Campionato Italiano Velocità sarà visibile in diretta sulla pagina facebook Campionato Italiano Velocità e in live streaming sui siti di Eleven Sport, civ.tv e MS MotorTV, quest'ultima che curerà i format di approfondimento AFTER CIV ed AFTER RACE. Le repliche delle gare saranno trasmesse su Sky Sport MotoGP la settimana successiva all’evento.

Articoli che potrebbero interessarti